22 novembre 2017
ore 10:38
di Carlo Migliore
 Per tutti

Quante volte abbiamo visto nei vecchi Film western gli indiani poggiare l'orecchio a terra per sentire l'arrivo della cavalleria o sulle rotaie per percepire l'arrivo del treno. La sensibilità umana ha fatto del suo meglio finché nel 1751 Andrea Bina Padre Benedettino milanese  costruì il primo sismografo della storia. Da allora la sismologia ha fatto passi da gigante, è stata persino usata nel corso delle due guerre mondiali per localizzare l'artiglieria nemica e proprio in quei terribili anni si è perfezionata quella ricerca che oggi ci rende possibile capire come è costituito l'interno della Terra.

Sismografo
Sismografo

Ogni vibrazione sia essa fisica che sonora è rilevabile con lo strumento adatto. A Barcellona se ne sono accorti quasi per gioco. "Avevamo installato un sismografo nella nostra sede, ma giusto per mostrare al pubblico come funziona" scrivono Jordi Dìaz e i colleghi dell'Institute of Earth Sciences su Scientific Reports quando la città ha cominciato a far sentire le sue pulsazioni. Traffico, metropolitane, fuochi d'artificio e poi le partite di calcio. Durante l'incontro di ritorno Barcellona Paris Saint Germain che all'andata aveva vinto 4-0 la rimonta di Marzo del Barcellona provocò un sisma di magnitudo 1.0, il valore più alto mai generato da piedi umani! Erano invece le 21.41 del 9 luglio 2006 e tutto era calmo quando 75mila tifosi e il sismografo di Potenza fecero un salto simultaneo. L'Italia aveva segnato contro la Francia il rigore del Mondiale. Il geofisico Marco Mucciarelli pubblicò un articolo scientifico sul "terremoto del salto di gioia". Da allora i sismi causati dall'esultanza sono diventati talmente comuni nella letteratura scientifica da aver ricevuto il nome di "footquakes".

Semifinale di Champions League, Barcellona-Bayern di Monaco del maggio del 2015
Semifinale di Champions League, Barcellona-Bayern di Monaco del maggio del 2015

Ma non sono solo le partite di pallone ad essere registrate dai sismografi, sempre a Barcellona un paio di mesi dopo la rimonta calcistica di Marzo, al Camp Nou si è presentato Bruce Springsteen. il sismografo ha distinto ogni singola canzone del concerto, con "Shout" che ha fatto registrare l'accelerazione del suolo massima, seguita da "Dancing in the dark" e "Born in the Usa". Ci sono poi le vibrazioni da traffico, a Barcellona hanno iniziato a interrogarsi quando hanno visto l'onda svanire e rigenerarsi ogni due minuti esatti. Ce n'è voluto prima di capire che quello era il ritmo su cui era impostato il semaforo. "A Roma notavamo ogni treno della metro che frenava, si fermava in stazione e poi ripartiva" racconta Giuliano Milana, il ricercatore dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia che a luglio, con alcuni colleghi, ha pubblicato su Annals of Geophysics i risultati del monitoraggio sul traffico del Colosseo. La sensibilità delle strumentazioni moderne è tale, come nel caso di Virgo da riuscire a distinguere anche il passo di un uomo!

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti