13 maggio 2020
ore 7:50
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 6 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. Appare sempre più probabile che fino alla fine della settimana la configurazione barica a livello europeo rimanga pressoché invariata. Una situazione statica che si protrarrebbe fino al weekend, con la depressione che per molti giorni rimarrà attiva e lenta a morire sull'Europa sudoccidentale e un promontorio dell'anticiclone nord africano proteso verso il Mediterraneo centrale. Le conseguenze sull'Italia risulterebbero molto simili a quelle attuali, con le regioni del Nord soggette al passaggio dei fronti che si dipartono dall'area di bassa pressione e quelle meridionali sotto la protezione del caldo anticiclone africano. Ma vediamo maggiori dettagli:

METEO ITALIA VENERDÌ. L'ennesimo impulso perturbato sospinto verso est dalla depressione sul Mediterraneo occidentale raggiungerà il Nord Italia entro la sera di giovedì compromettendo il venerdì su gran parte del Settentrione. In particolare i settori più esposti sarebbero quelli posizionati tra le Alpi e l'alta Val Padana, con coinvolgimento anche del Levante Ligure. In queste zone sono da preventivare piogge e rovesci anche temporaleschi sin dalle prime ore del giorno, anche se entro sera è attesa una loro graduale attenuazione. Più riparata invece la bassa Val Padana. Sul resto d'Italia alta pressione afro-mediterranea e tempo più stabile, anche se con cieli offuscati da stratificazioni alte. Maggiori addensamenti sull'alta Toscana dove non è esclusa qualche pioggia passeggera. Lieve ridimensionamento delle temperature rispetto al localmente rovente giovedì, ma ancora clima caldo al Centro-Sud.

TENDENZA METEO WEEKEND. Ancora nel mirino dell'instabilità sabato parte del Nord, specie Alpi e alte pianure, per l'influenza dei flussi umidi sudoccidentali che si dipartono dalla depressione sul Mediterraneo occidentale. Meglio al Centro-Sud, seppur con il solito passaggio di strati alti che offuscheranno il sole e maggiori addensamenti diurni sulle zone interne del centro con qualche scroscio. Domenica la depressione mediterranea potrebbe iniziare a perdere energia e l'instabilità al Nord ridursi, almeno parzialmente. Più stabile sul resto d'Italia. Clima caldo, soprattutto al Centro-Sud. In ogni caso, vista la distanza temporale, l'evoluzione potrebbe subire modifiche e vi consigliamo quindi di seguire i prossimi aggiornamenti.


Per sapere se sono previste eventuali allerte sulla tua località, e di che tipo, consulta la nostra sezione Allerte

Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati