15 giugno 2020
ore 23:51
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 33 secondi
 Per tutti
Tendenza meteo weekend
Tendenza meteo weekend

SITUAZIONE. Dalla seconda parte della settimana cercherà timidamente di rinforzarsi l'anticiclone in prossimità del Mediterraneo centrale, un po' grazie alle spinte in arrivo dall'alta pressione atlantica, un po' per tentativi di risalita di quello subtropicale dal Nord Africa. Sull'Italia, tuttavia, una solida campana di alta pressione ancora non si vedrà nel corso della terza settimana di giugno. E il tempo sullo Stivale farà spesso i capricci, caratterizzato dal passaggio di alcuni rovesci o temporali che nella seconda parte della settimana continueranno a svilupparsi di giorno soprattutto in prossimità delle aree montuose.

TENDENZA WEEKEND. Nel corso del prossimo weekend la configurazione barica non subirà grandi modifiche, anche se dall'Atlantico si osserverà un nuovo tentativo di espansione ad opera di un promontorio di alta pressione verso il Mediterraneo centrale. Tuttavia in quota rimarrà attiva una saccatura debolmente depressionaria all'altezza del Nord Italia che attiverà una certa instabilità sabato nelle ore pomeridiane sulle zone alpine ma anche su tratti di quelle appenniniche, con alcuni rovesci o temporali che potranno sconfinare alle zone pedemontane della Val Padana. A complicare ulteriormente le cose potrebbe introdursi anche la coda di un fronte atlantico in scorrimento a latitudini più settentrionali, intenzionato quantomeno a lambire le zone alpine ed in particolare i versanti settentrionali. Domenica la saccatura depressionaria in quota traslerà verso le nostre regioni centro-meridionali e il comparto balcanico, con nuovi fenomeni di instabilità sulle zone di montagna, dalle Alpi all'Appennino e con possibili sconfinamenti ad alcuni tratti costieri dell'italia centro-meridionali. Le temperature cercheranno comunque di guadagnare alcuni gradi, laddove maggiori saranno gli spazi soleggiati. In ogni caso la tendenza potrebbe subire modifiche, vista la distanza temporale, e vi consigliamo quindi di seguire i prossimi aggiornamenti.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati