vota
4.9 su 537

Analisi Veglio dallo staff

Tendenza meteo 15 giorni

Si chiude una prima parte di aprile storica per l'Europa per via di due intense ondate di caldo fuori stagione che hanno battuto centinaia di record di temperatura sia in pianura che in montagna. Francia, Spagna, Austria, Svizzera, Slovenia, Croazia, Slovacchia, Bosnia  sono tra le Nazioni più interessate dagli effetti del potente anticiclone. Per diverse Stati non è stato mai così caldo come ora prima del 15 di aprile.

15-22 aprile. L'anomalia termica è prevista attenuarsi nel corso della settimana per via di aria più fredda che porterà un calo delle temperature anche di oltre 15°C. L'aria fredda, che non sarà eccezionale come quella di caldo, in parte raggiungerà la nostra Penisola portando anche un aumento della instabilità. Le precipitazioni riguarderanno maggiormente il Centro Sud, specie i versanti orientali

Se non ci fossero centinaia di record di caldo, un numero frequente di ondate di caldo fuori stagione, un numero di record battuti con ampio margine, delle anomalie positive che coinvolgono ampie zone dell'Europa non ci sarebbe nulla di strano nel vedere alti e bassi in primavera. Il caldo record ha inoltre accelerato notevolmente la crescita delle piante che risultano molto sensibili al freddo in arrivo. La fioritura anticipata degli alberi da frutto è un evento ricorrente negli ultimi anni.

22-29 aprile. Prosegue l'afflusso di aria relativamente fredda in Europa con temperature sotto media sugli Stati centro settentrionali e sull'area mediterranea. L'anticiclone riulterà ancora sbilanciato in Atlantico e consente l'ingresso di correnti instabili dal Nord Europa verso il bacino del Mediterraneo. 

29-6 maggio. Il modello mostra poche variazioni rispetto alla settimana precedente. Seppur con un segnale debole c'è la possibilità che possa proseguire ancora uno scenario votato a temperature sotto media in Europa.

Questo scenario trova conferma anche dal modello sperimentale AIFS che rimane sulla sua posizione da più uscite.

Questo cambio di circolazione deriva da un nuovo riassetto barico dovuto alla progressione delle onde di Rossby. Il nuovo pattern è supportato dagli effetti diluiti dello stratwarming avvenuto del 4 marzo.

Le prossime due settimane

Tendenza Veglio giorno per giorno

lunedi' 15 aprile

Cieli in prevalenza poco o parzialmente nuvolosi per l'intera giornata

martedi' 16 aprile

Bel tempo con sole splendente per l'intera giornata

mercoledi' 17 aprile

Cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi al mattino ma con nubi in locale aumento dal pomeriggio

giovedi' 18 aprile

Cieli in prevalenza poco nuvolosi, salvo variabilità nelle ore centrali della giornata

venerdi' 19 aprile

Cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi per l'intera giornata

sabato 20 aprile

Cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi per l'intera giornata

domenica 21 aprile

Cieli in prevalenza poco nuvolosi al mattino, ma con rapido aumento della nuvolosità  con piogge e rovesci anche temporaleschi al pomeriggio, in attenuazione serale

lunedi' 22 aprile

Cieli in prevalenza parzialmente nuvolosi per l'intera giornata

martedi' 23 aprile

Nubi sparse alternate a schiarite per l'intera giornata con tendenza ad ampie schiarite in serata

mercoledi' 24 aprile

Bel tempo con sole splendente per l'intera giornata

giovedi' 25 aprile

Cieli in prevalenza poco nuvolosi, salvo la presenza di qualche addensamento dal pomeriggio-sera

venerdi' 26 aprile

Cieli in prevalenza parzialmente nuvolosi, con nubi in progressivo aumento dal pomeriggio associate a deboli piogge

sabato 27 aprile

Cieli molto nuvolosi al mattino con deboli piogge. Rasserenamenti dal pomeriggio fino a cieli poco nuvolosi

domenica 28 aprile

Cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi per l'intera giornata

lunedi' 29 aprile

Cieli molto nuvolosi o coperti con deboli piogge per l'intera giornata