8 luglio 2020
ore 15:36
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 18 secondi
 Per tutti

Scoperta pochi mesi fa, il 27 marzo 2020 dal telescopio spaziale NEOWISE da cui ha preso subito il nome, la terza cometa dell'anno dopo la deludente Atlas e Swan, non sembrava avere grandi potenzialità ma la sua magnitudine è andata progressivamente diminuendo verso la fine di giugno e l'inizio di luglio quando il corpo celeste ha raggiunto la sua distanza minima dal sole ed è diventata visibile dalla Terra oltre che con strumenti amatoriali come binocoli e piccoli telescopi anche a occhio nudo. Immediatamente scattata la caccia alla cometa nei cieli d'Italia e le osservazioni nonché le prime foto, non sono mancate. Guardate questa magnifica scattata dal Gruppo Astrofili Palidoro di Fiumicino

Nel corso dei prossimi giorni la sua luminosità dovrebbe ulteriormente aumentare rendendo NEOWISE di fatto la cometa più luminosa degli ultimi anni. Per osservarla bisognerà guardare in direzione Nord-Est bassi verso l'orizzonte, dalle 4 del mattino in poi. Il margine di visibilità è piuttosto ridotto (mezzora o poco più) a causa della crescente luminosità del cielo.  L'approccio più vicino alla Terra avverrà il 23 luglio 2020 a una distanza di 0,69 UA (103 milioni di chilometri). Buona caccia a tutti!


Venti di Bora e calo termico in atto. Ecco gli ultimi aggiornamenti.

Prosegue l'estate drammatica della Siberia, clicca qui.

Seconda parte della settimana con anticiclone sugli scudi. Dettagli.

Le previsioni dettagliate le trovi nella sezione Meteo Italia.

Prossimo weekend ancora con incognita temporali, aggiornamenti.

Tutte le news dal mondo le trovi nella sezione Cronaca Mondo.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati