25 giugno 2021
ore 23:52
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 49 secondi
 Per tutti
Meteo prossima settimana, tra caldo africano e nuovi temporali
Meteo prossima settimana, tra caldo africano e nuovi temporali

SACCATURA SULLA FRANCIA, UNA SPINA NEL FIANCO. Non ha fatto in tempo a spostarsi verso il Centro Europa la saccatura di bassa pressione che per più giorni è ha segnato il passo sulla Francia che dall'inizio della prossima settimana una nuova si riposizionerà grosso modo sullo stesso settore. E' stata la causa di alcuni temporali al Nord, anche violenti, e contemporaneamente di un'ondata di caldo canicolare al Sud con pochi precedenti, per via del richiamo di correnti africane lungo il suo bordo destro verso il Mediterraneo centrale. Dopo il weekend, la prossima settimana sembra delinearsi quindi una situazione abbastanza simile, quanto meno nella prima parte. Vediamo più nel dettaglio cosa ci aspetterà:

Meteo prossima settimana
Meteo prossima settimana

LUNEDÌ variabilità sulle Alpi con formazione di rovesci e temporali a partire dal settore occidentale, specie dal pomeriggio, in propagazione a quelle centro-orientali anche se in forma più attenuata. Possibile qualche sconfinamento dei fenomeni al Piemonte occidentale. Sul resto d'Italia sarà la stabilità a prevalere, con tempo in prevalenza soleggiato. Temperature che torneranno ad aumentare con punte localmente superiori a 35°C al Centro-Nord, anche 36/38°C al Sud.

TENDENZA FINO A META' SETTIMANA. La saccatura 'francese' farà ben pochi progressi verso est, mantenendosi quindi abbastanza stazionaria e pompando aria calda sul suo bordo destro verso l'Italia. Le temperature dovrebbero continuare a salire, soprattutto al Centro-Sud dove localmente si potranno tornare a toccare e superare i 40°C. Caldo meno intenso al Nord (ma afoso), per il passaggio di qualche temporale che dalle Alpi tenterà di sconfinare alla Val Padana, specie occidentale e in genere a nord del Po, anche di forte intensità.

TENDENZA SUCCESSIVA. La solita saccatura depressionaria di matrice francese dovrebbe muoversi ancora lentamente verso est, continuando ad influenzare il tempo alle latitudini mediterranee con risalite di aria calda africana intermittenti e fasi a tratti instabili e temporalesche sull'Europa centrale che a tratti potrebbero coinvolgere anche le nostre regioni, specie settentrionali. Vista la distanza temporale la tendenza potrebbe subire modifiche. Vi consigliamo di seguire i prossimi aggiornamenti.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati