21 gennaio 2021
ore 8:00
di Edoardo Ferrara
tempo di lettura
1 minuto, 45 secondi
 Per tutti

METEO WEEKEND, VASTO CICLONE SULL'EUROPA - Sul Nord Europa rimarrà attiva una vasta circolazione ciclonica fredda che coinvolgerà nelle sue spire gran parte del Vecchio Continente dove ritroveremo condizioni di tempo instabile o maltempo, con venti anche forti. Anche l'Italia verrà coinvolta: dopo un primo passaggio frontale atteso tra giovedì e venerdì, questo ciclone scaverà una depressione proprio sul nostro Paese, foriero di rovesci, temporali, nevicate e venti anche forti. Le zone maggiormente coinvolte dovrebbero essere comunque quelle del Centrosud, in primis il versante tirrenico, e l'estremo Nordest, mentre il resto del Nord potrebbe rimanere in larga parte in ombra pluviometrica. Ecco il tempo previsto per il weekend sull'Italia

METEO ITALIA SABATO - instabile o perturbato al Centrosud con piogge e rovesci localmente forti, in particolare sul versante tirrenico dove saranno possibili temporali. Precipitazioni più sporadiche su coste adriatiche, Toscana e Sardegna con spazio anche per maggiori aperture. Neve in genere dai 1100-1500m sull'Appennino centrale, a quote superiori su quello meridionale. Nord Italia in larga parte asciutto salvo precipitazioni su Friuli Venezia Giulia, Dolomiti, residue su Emilia Romagna, Levante Ligure e Alpi di confine. Neve in genere dai 700-1100m. Venti tesi tra Ostro, Libeccio e Ponente con mareggiate sulle coste tirreniche e raffiche intense sull'Appennino. Temperature stabili o in lieve calo, clima mite sul versante adriatico e ionico per effetto dei venti di caduta appenninici e meridionali. 

METEO ITALIA DOMENICA - nuova passata di piogge al Centrosud e Isole Maggiori, ancora una volta più intense sul versante tirrenico con possibilità di temporali e grandinate. Neve sull'Appennino dalle quote medio-alte, in calo serale. Nord più ai margini, con veloce passaggio di precipitazioni tra notte e mattino, seguito da aperture eccetto rovesci recidivi sull'estremo Nordest. Neve sulle Alpi oltre 500-1000m, che tenderanno tuttavia a concetrarsi successivamente sui settori di confine, qui con quota in calo. Venti forti tra Libeccio, Ponente e Maestrale con mareggiate sulle coste esposte. 


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati