8 aprile 2020
ore 20:00
di Edoardo Ferrara
tempo di lettura
2 minuti, 9 secondi
 Per tutti

EMERGENZA CORONAVIRUS, LA NATURA SI RIPRENDE I PROPRI SPAZI, ANIMALI LIBERI - In questi giorni durissimi di quarantena forzata, la Natura si sta riappropriando dei propri spazi, con numerosi avvistamenti di animali in situazioni e luoghi inusuali, ovvero non solo nelle campagne ma anche nei centri cittadini. Questo sta avvenendo un po' in tutta Italia: dove l'uomo è stato costretto ad arretrare, tornano gli animali. Ecco alcuni casi

DELFINI A CAGLIARI, REGGIO CALABRIA E TRIESTE: non è una novità avvistare delfini sul porto di Cagliari, ma in tempi di quarantena per l'emergenza Coronavirus, questi simpatici mammiferi si sono spinti praticamente fin sotto la prua della barche in ormeggio, rassicurati dall'assenza di barche in movimento ormai da giorni, cercando di giocare con alcuni atleti del team di Luna Rossa. Bellissimi delfini sono stati avvistati anche nel porto di Trieste e appena al largo di Reggio Calabria.

CIGNI E LEPRI A MILANO - Diversi avvistamenti di animali anche sul capoluogo lombardo, deserto ormai da diversi giorni. Numerose lepri sono state avvistate nella zona nord occidentale della Metropoli, a due passi dalla tangenziale. Sui navigli deserti sono comparsi addirittura dei cigni.  

CINGHIALI A BERGAMO?: In primo momento si pensava ad un video realmente girato nella città lombarda ma a quanto pare si trattava di un video più vecchio girato in Liguria sulla Strada per Santa Margherita Ligure. Abbiamo deciso comunque di inserire il video con l'allegra famigliola di suini.

LUPI E CAPRIOLI A PESCARA - Anche in Abruzzo avvistamenti affascinanti di animali: in particolare a Pescara, dopo esser stato avvistato un capriolo nella zona dell'ospedale sabato scorso, questa mattina sono stati avvistati e ripresi due lupi, nella zona di Fosso Grande.

PESCI, CIGNI, ANATRE E NIDI NEI CANALI DI VENEZIA - Come ben sappiamo, la sospensione delle attività ha favorito anche un netto miglioramento delle acque dei canali di Venezia, che si mostrano limpide come non lo sono mai state. Si possono così avvistare i numerosi pesci che popolano i canali, ma anche cigni e anatre che vi nuotano indisturbati, mentre le palafitte si popolano di nidi di uccelli. 

ANATRE E CAPRONI A MALCESINE - Altro caso curioso quello di Malcesine, dove dopo le anatre in mezzo alla strada, un caprone ( detto "becco" ) ha attraversato il centro cittadino: un fatto considerato bene augurante, dal momento che il suo acre odore fa scappare via tutti. 


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati