25 settembre 2022
ore 23:48
di Carlo Migliore
tempo di lettura
6 minuti, 9 secondi
 Per tutti

ORE 21:30 - AEREO COLPITO DA UN FULMINE, SCUOLE CHIUSE ANCHE IN BASILICATA -Un'aereo diretto a Napoli Capodichino è stato colpito da un fulmine nel pomeriggio odierno. A causa del maltempo e della piogga intensa non riusciva ad atterrare a Napoli quando un fulmine ha centrato il veivolo provocando per fortuna solo un grande spavento: i piloti sono poi riusciti ad effettuare un'atterraggio di emergenza a Bari. Anche diversi comuni della Basilicata, tra cui la città di Potenza, hanno deciso di chiudere le scuole nella giornata di lunedì, in vista di nuovi temporali.

ORE 19:30 - NUOVI TEMPORALI IN TOSCANA, CECINA IN PIENA - Si attenuano momentaneamente i fenomeni nelle zone più colpite dal maltempo tra casertano e napoletano, ma si tratta solo di una tregua temporanea, perchè tra la notte e la mattina di lunedì sono attesi altri temporali, anche forti. Nuovi temporali stanno invece interessando parte della Toscana, specie tra senese e grossetano: in regione si segnala la piena del Cecina e del Cornia nel livornese, dell'Ambra e dell'Arbia nel Senese. 

ORE 17:30 - LUNEDI' SCUOLE CHIUSE A NAPOLI E CASERTA - A causa del maltempo che sta imperversando in queste ore e vista la proroga dell'allerta arancione anche per la giornata di lunedì, i sindaci di Napoli e Caserta e quelli di gran parte dei comuni limitrofi, stanno disponendo la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per la giornata di lunedì 26 settembre. In particolare le situazioni più critiche e le chiusure riguardano i comuni di Frattamaggiore, Casandrino, Afragola, Caivano, Portici e San Giorgio Cremano.

ORE 16:00 - IL MALTEMPO SI CONCENTRA TRA CAMPANIA E MOLISE, MOLTE LE SITUAZIONI DI EMERGENZA - Continua a piovere senza sosta tra la Campania centro settentrionale e il Molise, ormai si superano i 120mm nel Casertano, 100mm nella zona di Napoli, 70mm nel Beneventano, 60mm nell'Avellinese e nell'alto Salernitano. Accumuli ingenti anche in Molise con punte di 70mm nella zona di Campobasso e 60mm in quella di Isernia. Nella zona vesuviana un muro ha ceduto crollando su alcune auto in sosta. Molti i sottopassi allagati con macchine intrappolate a Napoli e nell'Hinterland. Interrotti i collegamenti con le Isole del Golfo a causa del mare agitato per i forti venti di Libeccio.



Sorvegliato speciale il fiume Volturno che nella pianura casertana sta salendo progressivamente di livello

In mattinata una tromba marina ha preceduto l'arrivo del maltempo sulla costa davanti a Torre del Greco

ORE 13:30 SOTT'ACQUA NAPOLI E PROVINCIA - La pioggia incessante sta determinando diverse situazioni di criticità per allagamenti in tutta la provincia di Napoli, dalla zona flegrea al centro città è tutto un susseguirsi di segnalazioni e di chiamate ai Vigili del Fuoco per situazioni di emergenza. Sott'acqua Pozzuoli, Bacoli, la zona di Mergellina. Fiumi al posto delle strade sulla discesa di Posillipo.


ORE 12:00 - ALLAGAMENTI TRA LAZIO E CAMPANIA, PUNTE DI 110mm. TRAGEDIA SUL GRAN SASSO, MORTI DUE SCALATORI - Continua a piovere a tratti forte tra il basso Lazio e la Campania settentrionale con cumulate che sulla provincia di Latina già superano i 110mm. Piogge copiose anche nelle province di Caserta, Benevento e Napoli con numerosi allagamenti segnalati nell'hinterland del capoluogo partenopeo, allagate Marigliano, Pomigliano e molte strade del Centro città, la zona di Mergellina è sott'acqua. Nella zona occidentale di Napoli si toccano 90mm di precipitazione, si sfiorano i 100mm nella zona di Teano nel casertano e punte di 70mm sono state registrate anche nel Beneventano. 

Intanto è arrivata la notizia del ritrovamento nella zona del Gran Sasso dei corpi senza vita di due scalatori di cui nella giornata di sabato si erano perse le tracce. Si tratta di un uomo e una donna provenienti da Roma e Arezzo, sarebbero rimasti vittime di un incidente ai pilastri di Pizzo Intermesoli. I due erano noti nell'ambiente dell'alpinismo locale ed erano considerati esperti. L'ipotesi è che si siano addentrati in vetta e durante la discesa dal secondo pilastro, nel canalone «Herron Franchetti», avrebbero perso l'aggancio colti di sorpresa dal maltempo  precipitando lungo la parete per decine di metri.

-----------

ORE 9:00 Dopo gli allagamenti della Liguria la perturbazione atlantica si è spostata verso le regioni centrali colpendo sin dalla serata di sabato anche la Toscana, l'alto Lazio, l'Umbria e le Marche. Accumuli notevoli nella provincia di Grosseto con punte di 180mm a Monterotondo, situazione simile nell'Aretino e nel Senese con punte anche sopra ai 130mm. Allagata anche Livorno, Cecina, Marina di Bibbona:

Pioggia forte anche nel Viterbese fino a 80mm ma forti rovesci hanno interessato anche le zone alluvionate delle Marche con punte nel Pesarese di 70/80mm. Ciò ha naturalmente creato forte apprensione nelle comunità colpite dalla Tragedia  ma non sembra che vi siano ulteriori criticità. Nel corso della notte forti temporali hanno poi iniziato ad interessare il Lazio centrale e meridionale dove attualmente si trova la parte più attiva del fronte. Piogge intense soprattutto nelle province di Frosinone e Latina dove da diverse ore è presente un temporale autorigenerante. Caduti fino a 105mm a Latina città con punte nel circondario anche superiori. Segnalati molti allagamenti tra i quali anche il litorale di Nettuno e la zona di Anzio.

Colpita in questi ultimi minuti anche la provincia di Isernia e quella di Campobasso assieme alla Campania settentrionale, pioggia forte viene segnalata nel Casertano e nella provincia occidentale e settentrionale di Napoli.

Cosa accadrà nelle prossime ore? Forti piogge e temporali anche a carattere di nubifragio continueranno ad interessare il Lazio meridionale la Campania settentrionale ed il Molise, nel contempo qualche forte temporale potrà interessare anche il Nordest. Il tempo resterà instabile anche sul resto del Nord e del Centro ma con fenomeni più intermittenti e intervallati da ampie schiarite mentre l'estremo Sud resterà in attesa. Qui il maltempo arriverà all'inizio della settimana. Ma intanto vediamo come andrà questa giornata di domenica. 

METEO DOMENICA PROSSIME ORE: Nord, nuvolosità diffusa con piogge deboli a carattere sparso, rovesci anche intensi e temporaleschi in Friuli. Tra il pomeriggio e la sera schiarite in avanzamento dal Nordovest verso la Lombardia. Centro, forti temporali su basso Lazio e interne abruzzesi specie Frusinate e provincia di Latina dove saranno possibili criticità per allagamenti e alluvioni lampo, irregolarmente nuvoloso altrove con rovesci alternati a schiarite su Toscana, Umbria e Marche. Sud, intenso peggioramento su alta Campania e Molise con temporali e nubifragi anche forti, possibili criticità per allagamenti e alluvioni lampo sulle province di Caserta, Napoli, Benevento, Isernia, Campobasso. Dal pomeriggio peggiora anche su Puglia settentrionale e avellinese. Instabile con rovesci e temporali intermittenti in Sardegna. Ampie schiarite altrove salvo variabilità e qualche piovasco in arrivo tra Sicilia e Calabria ionica. Temperature in calo al Centro, Campania e Molise, stabili al Nord, in ulteriore lieve aumento all'estremo Sud. Venti forti meridionali, da NE sulla Liguria. Mari molto mossi o agitati.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati