14 ottobre 2021
ore 23:53
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
5 minuti, 11 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

TROMBE MARINE DAVANTI A CEFALU'. Oltre ai temporali e ai nubifragi in mattinata sono state avvistate anche due trombe marine poco al largo della costa di Cefalù, in provincia di Palermo. Sono rimaste in azione al largo dissolvendosi prima di toccare la costa e non si hanno segnalazioni di danni.

FORTE VENTO IN APPENNINO, DISAGI IN CAMPANIA. Soffiano intense raffiche di vento da nord richiamate dal vortice che si sta approfondendo sullo Ionio, con punte anche di 80km/h sui crinali del settore centro-settentrionale. Vento forte anche in Campania, con disagi e danni segnalati a Salerno, dove numerose sono state le chiamate al centrali dei Vigili del Fuoco a causa di alberi sradicati, ma anche di cartelloni e pannelli stradali

PROSEGUE IL MALTEMPO IN SICILIA, CONCENTRATO SUL VERSANTE IONICO. Mentre sulle aree centro-occidentali dell'isola il maltempo ha subito un'attenuazione nel corso del mattino, dopo i nubifragi di inizio giornata, rovesci ed anche qualche temporale si stanno concentrando sul settore ionico. Coinvolti soprattutto Messinese, Catanese, Siracusano e Ragusano, con piogge anche intense ed accumuli pluviometrici di oltre 40mm ai piedi dell'Etna. Ma rovesci e temporali in mattinata si sono spinti fin sulla Calabria, anche se ultimamente si sono attenuati. I fenomeni più intensi sul Crotonese - con oltre 60mm di accumulo pluviometrico dalla mezzanotte - dove il sindaco ha ordinato la chiusura delle scuole per oggi, giovedì 14 ottobre.

SITUAZIONE. Un fronte sceso dall'Artico ha raggiunto l'Italia già nella giornata di mercoledì, sospinto da un teso flusso di correnti settentrionali, responsabili tra le altre cose di un netto calo delle temperature su tutta Italia. Nel suo avvicinamento alle regioni meridionali ha provocato mercoledì condizioni di forte maltempo sulla Sicilia, con conseguenti allagamenti nel Palermitano e un nuovo carico di piogge e temporali che si sta scaricando dalle prime ore della giornata. Qualche rovescio anche sul resto del Sud, ma in un contesto sotto controllo. Sul resto d'Italia il tempo è migliorato, ma i rasserenamenti notturni hanno permesso un ulteriore calo delle temperature. Nelle prossime ore la situazione migliorerà ulteriormente, con il progressivo allontanamento del vortice artico al largo dello Ionio, anche se la Sicilia sarà l'ultima regione ad uscire dal maltempo.

NUBIFRAGI IN SICILIA, PESANTI ALLAGAMENTI A PALERMO. Pesante il maltempo in Sicilia dove nelle ultime 12-24 ore si sono avuti rovesci e temporali anche di forte intensità con accumuli localmente notevoli: punte di oltre 70-80mm si sono registrate sulla Sicilia tirrenica dal palermitano al messinese, fino a un picco di 102mm a Pettineo. Da segnalare anche oltre 90mm anche a Siracusa e punte di oltre 50-60mm sul catanese. Diversi i danni e disagi, in particolare sul Palermitano. Rovesci e temporali a carattere di nubifragio si sono scaricati già nel pomeriggio di ieri, mercoledì, ma è in serata che la situazione si è fatta critica. Le zone nord della città sono quelle in cui si sono avuti i maggiori disagi, ma anche quelle centrali non sono state da meno. Molte strade sono rimaste completamente allagate, con il livello dell'acqua salito di diverse decine di centimetri rendendo impossibile la circolazione stradale. I piani terra delle abitazioni sono stati invasi dall'acqua e così diversi sottopassi. Moltissime criticità a Mondello dove, oltre agli allagamenti, si sono avute anche frane e smottamenti del terreno. Disagi si sono avuti anche sulla A29 Palermo Mazara del Vallo. Condizioni critiche già nella serata di ieri sul Messinese tirrenico, dove piogge e temporali hanno concesso poche tregue provocando anche in questo caso locali allagamenti. Nella mattinata di oggi rovesci ed anche temporali proseguono sul litorale settentrionale della Sicilia ma si sono estesi anche a quello ionico, coinvolgendo Messinese orientale, Catanese, Siracusano e Ragusano. Nel pomeriggio ancora molto instabile rovesci e temporali sparsi, in parziale attenuazione serale.

Nei seguenti video la situazione a Palermo, tra frane ed allagamenti:

MALTEMPO SUL SUD PENINSULARE. Il fronte associato al minimo di pressione diretto verso lo Ionio sta agendo anche sulle regioni meridionali peninsulari con piogge e rovesci sparsi, ma è sulla Calabria che si registrano le precipitazioni più intense, a causa della maggior vicinanza al fulcro del maltempo, in azione sulla Sicilia. Sul Reggino piogge e rovesci hanno portato gli accumuli pluviometrici dalla mezzanotte oltre i 20mm, che vanno a sommarsi agli altrettanti di mercoledì. Rovesci hanno impegnato nella notte la Puglia, specie il Salento, oltre a Lucania e Calabria interna, anche se sono in via di attenuazione.

FREDDO AL CENTRO-NORD. Il tempo è migliorato sulle regioni centrali, dopo le nevicate che ieri hanno coinvolto l'Appennino localmente fin verso i 1000m sulla dorsale adriatica centrale, ma i rasserenamenti notturni insieme all'aria fredda affluita dai quadranti settentrionali hanno fatto crollare le temperature minime nelle zone in cui la notte è stata serena. Minime scese fino a +2°C sulla conca di Bolzano, a Parma e Forlì, 3°C a Udine.

METEO PROSSIME ORE. Prevale il bel tempo al Centro-Nord e Campania con cieli sereni o poco nuvolosi salvo qualche annuvolamento sul medio Adriatico. L'instabilità si concentra ancora al Sud con piogge e rovesci soprattutto in Sicilia, localmente su Calabria e Lucania. Fenomeni più intensi sull'isola, anche temporaleschi tra mattino e pomeriggio e localmente accompagnati da grandine con possibili nubifragi. Qualche fiocco sparuto sulla dorsale meridionale dai 1300/1600m, a quote superiori sui rilievi della Sicilia e in Calabria sull'Aspromonte, anche se dal pomeriggio i fenomeni andranno esaurendosi favorendo il subentro di una certa variabilità sui settori peninsulari del Sud. In serata fenomeni in attenuazione anche in Sicilia a partire da ovest, con parziali schiarite in arrivo e ancora qualche rovescio sul versante ionico. Temperature in ulteriore diminuzione e ventilazione tesa o forte da nordest, specie sullo Ionio. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.

Meteo Italia giovedì
Meteo Italia giovedì

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati