16 settembre 2022
ore 23:45
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
7 minuti, 21 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

ORE 21:00 - ANCORA 130mm NELLE MARCHE CON ALTRE CRTICITA', FORTI TEMPORALI ANCHE TRA VENETO E FRIULI - Mentre il fronte di instabilità temporalesca legato alla risalita delle correnti tropicali insiste sulle regioni centro meridionali, il fronte freddo di matrice artica inizia ad entrare in area mediterranea dalla porta della Bora che già soffia fino a 70km/h nel Triestino. Forti temporali si stanno organizzando tra il Vento e il Trentino con grandinate anche intense e di grosse dimensioni nel Padovano. Gli accumuli superano già i 55-60mm nella provincia di Trento e i 50mm in quella di Vicenza e di Udine. Intanto non molto lontano dalla stessa zona colpita dall'alluvione di ieri, i temporali hanno scaricato nel tardo pomeriggio ulteriori quantitativi di pioggia. Caduti fino a 130mm nella zona di Camerino in provincia di Macerata solo 40km più a sud di Cantiano. Ci sono state delle criticità ma per fortuna non gravi.

La grandinata che ha colpito Padova

ORE 17. INSISTONO FORTI TEMPORALI SU PARTE DELLE MARCHE. E' la zona di Camerino (MC) quella che oggi pomeriggio sta ricevendo i fenomeni più intensi. Si tratta di temporali anche accompagnati da grandine e a carattere di nubifragio che insistono ormai dalle prime ore del pomeriggio e presentano un'intensità oraria anche superiore a 100mm di pioggia.

AGGIORNAMENTO ORE 16,30. TEMPORALI IN INTENSIFICAZIONE AL NORDEST. Il fronte freddo in discesa dalla Scandinavia si sta avvicinando all'arco alpino, dopo aver attraversato l'Europa centrale. Nel frattempo si stanno già sviluppando i primi temporali prefrontali sul Nordest, alcuni anche forti, come su Vicentino, Padovano e Rodigino. A Padova segnalate grandinate, con precipitazioni che presentano un'intensità di 56mm/h. Sul Vicentino i temporali manifestatisi nel pomeriggio hanno determinato inoltre un brusco calo delle temperature. Dopo i valori massimi che hanno raggiunto i 28/30°C a Padova e dintorni le temperature attuali sono scese fino a 22°C.

Nei seguenti video la situazione a Padova:

AGGIORNAMENTO ORE 15,15. TEMPORALI IN NUOVA INTENSIFICAZIONE SULLE MARCHE. Nel corso del pomeriggio tornano ad intensificarsi i temporali tra Umbria e Marche, dopo l'alluvione di questa notte. Rispetto alle scorse ore però le zone interessate dai fenomeni sono leggermente spostate più a sud e in particolare è coinvolto il Maceratese occidentale verso il confine umbro, dove sono in corso nubifragi con intensità oraria di precipitazioni di oltre 400m nella zona di Camerino.

Nel seguente video la situazione a Cantiano (PU) dopo l'alluvione della notte:

AGGIORNAMENTO ORE 13. MALTEMPO IN ATTENUAZIONE AL SUD. A fine mattinata l'instabilità si è molto attenuata sulle regioni meridionali e le ultime piogge si attardano sulla Puglia centro-meridionale e sull'alta Calabria tirrenica, seppur di debole intensità. Nel frattempo però un nucleo instabile sta risalendo dal Mediterraneo occidentale verso la Sardegna, innescando alcuni temporali sull'Iglesiente.

TEMPORALI SUL CONFINE FRIULANO. Insistono i temporali sulla Giulia al confine con la Slovenia, ma al momento i fenomeni non riescono a propagarsi verso est e a coinvolgere il resto del Friuli VG. Gli accumuli pluviometrici sulla fascia prealpina sono per ora inferiori ai 20mm.

AGGIORNAMENTO ORE 11. FORTI TEMPORALI IN PUGLIA, CI SONO DANNI. Forti temporali stanno bersagliando la Puglia, con i fenomeni più avanzati verso sud che hanno ormai raggiunto il Brindisino settentrionale. Ma è nella zona di Barletta che si sono avuti gli episodi più rilevanti, con nubifragi accompagnati da colpi di vento e grandine che hanno provocato ingenti danni a Margherita di Savoia e alle Saline, dove è crollata una struttura.

AGGIORNAMENTO ORE 9,30. FORTE MALTEMPO TRA CAMPANIA INTERNA E ALTA PUGLIA. Il fronte che ieri sera ha alluvionato le Marche e che si è successivamente spostato verso sud sta colpendo in mattinata le zone interne dell'alta Campania e l'alta Puglia. Piogge e temporali anche di forte intensità stanno colpendo il Beneventano, con accumuli pluviometrici già di 140mm e oltre verso il confine molisano. Piogge e temporali sono in intensificazione anche sul Foggiano, con locali grandinate sul Tavoliere delle Puglie e fenomeni che raggiungono ormai la costa tra Barletta e Bari.

AGGIORNAMENTO ORE 8,30. FLUSSI SUDOCCIDENTALI CARICHI DI UMIDITA'. Un flusso carico di correnti umide sudoccidentali continua ad impattare sulle regioni del Centro-Sud Italia determinando condizioni di forte maltempo con temporali e nubifragi di notevole intensità che nella notte hanno coinvolto diverse regioni, anche con conseguenze drammatiche. Marche, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo, Campania, Molise e Puglia sono le regioni coinvolte, chi con effetti meno importanti, chi con gravi situazioni alluvionali.

ALLUVIONE MARCHE, SETTE VITTIME. A farne direttamente le spese sono state le Marche, dove la situazione nella notte si è fatta estremamente grave, in particolare sulle zone di Pesaro-Urbino e Ancona. Sulle zone interne dalla serata di ieri si è abbattuto un vero e proprio diluvio che ha provocato una pesantissima alluvione. Nella zona di Cantiano (PU) sono caduti più di 400mm di pioggia, tutti in poche ore, che hanno causato diversi straripamenti, frane e soprattutto la morte di sette persone, mentre altre sono ancora disperse.

TOSCANA, ALLAGAMENTI NELL'ARETINO. Nella serata di ieri l'impulso estremamente instabile ha coinvolto anche la bassa Toscana nell'Aretino. A Montecchio Vesponi nel comune di Castiglion Fiorentino, i forti rovesci e temporali della serata di ieri hanno innalzato il livello dell'acqua che ha provocato allagamenti nei seminterrati, cantine e garage, mentre le strade si sono trasformate in fiumi. Sul posto sono caduti oltre 80mm di pioggia giovedì. Nel corso della serata il maltempo ha mollato la presa sulla bassa Toscana e si è successivamente spostato su Lazio, Abruzzo, Molise e alta Campania.

PIOGGE NELLA NOTTE SUL LAZIO. Il fronte nel suo graduale spostamento verso sud ha coinvolto nella notte il Lazio a partire da Viterbese e Reatino, poi le restanti provincie. Non sono state coinvolte però le aree costiere, rimaste in prevalenza all'asciutto. All'alba di oggi piogge e temporali interessano ancora il Pontino, mentre sulle restanti zone più a nord della regione sono cessate.

CAMPANIA, MALTEMPO IN INTENSIFICAZIONE. Poi è stata la volta della Campania, con violenti temporali sulle zone interne del Casertano e soprattutto del Beneventano, dove gli accumuli pluviometrici hanno velocemente raggiunto i 90mm. Intanto nuovi temporali in arrivo dal mare stanno raggiungendo parte della costa campana, in particolare tra Napoli e Salerno.

FORTI PIOGGE TRA MOLISE E ALTA PUGLIA. Il ramo più avanzato verso est dello stesso impulso temporalesco sconfina a Molise e alta Puglia. Temporali anche forti impegnano nelle prime ore di oggi il Foggiano occidentale, ma piogge e rovesci si estendono verso est fino a raggiungere il Gargano e l'area di Barletta.

NON E' FINITA, PROSSIME ORE RISCHIIO NUOVI NUBIFRAGI E CRITICITA'. Mentre sulle regioni centrali il tempo si stabilizzerà e gli ultimi rovesci e temporali si attarderanno fino al mattino su Lazio centro-meridionale e Abruzzo, i fenomeni più intensi si concentreranno in Campania. Piogge e temporali anche intensi bersaglieranno soprattutto le aree centro-settentrionali della regione fino al pomeriggio, con locali grandinate, nubifragi ed improvvisi rinforzi del vento. Particolare attenzione su Beneventano e Avellinese, così come su Irpinia, alta Irpinia e Matese, dove sono previsti i maggiori accumuli pluviometrici e possibili criticità. In serata però i fenomeni attenueranno temporaneamente, in attesa di una loro recrudescenza attesa per la notte. Piogge e rovesci anche su Puglia e Lucania, dal pomeriggio anche sull'alta Calabria, in attenuazione in serata. Sul resto del Sud tempo più stabile e soleggiato. Discorso a parte per il Nord Italia, alle prese con un fronte freddo in discesa dal Nord Europa. Qui si prevedono condizioni inizialmente soleggiate, salvo addensamenti sulle Alpi, specie confinali, e temporali già al mattino sul Friuli orientale. Qualche addensamento al mattino anche sull'Appennino Emiliano. In giornata piogge e temporali in intensificazione sulle Alpi orientali con fenomeni in estensione a Triveneto, anche forti entro sera tra Friuli VG e Veneto, a tratti con grandinate, nubifragi e sconfinamenti a fine giornata a Lombardia orientale ed Emilia settentrionale. Attesi accumuli pluviometrici anche superiori a 50mm su Prealpi Giulie, Goriziano e Triestino. Limite neve in calo sui confini alto atesini fin verso i 2000m la sera/notte. Temperature in calo al Nord, specie dalla sera. Venti moderati o tesi tra sudovest e sudest. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.

Meteo prossime ore
Meteo prossime ore

Seguici su Google News


Articoli correlati