15 novembre 2021
ore 23:45
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
6 minuti, 34 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

MALTEMPO IN ATTENUAZIONE AL NORDOVEST, FORTI TEMPORALI IN SARDEGNA E SUL GOLFO DI TARANTO, RAGGIUNTI PICCHI DI 90mm: dopo le piogge abbondanti e le abbondanti nevicate, fino a 80cm che hanno interessato le Alpi occidentali, le precipitazioni tendono gradualmente ad allentare la presa al Nordovest anche se fenomeni deboli interessano ancora l'alto Piemonte e il Ponente ligure con nevicate via via più deboli presenti lungo l'arco alpino relativo fino a quote medie. Restano due al momento i fronti più attivi, uno relativo al vortice tra la Sardegna e le Baleari che sta portando una nuova serie di temporali sul Cagliaritano e sull'Ogliastra con accumuli fino a 90mm nella zona di Villasimius. La pioggia che da giorni si abbatte sulla zona è la probabile causa del crollo della facciata di una palazzina a Quartu Sant'Elena, per fortuna disabitata.

L'altro fronte attivo è relativo ad un piccolo ciclone sullo Ionio che sta portando precipitazioni abbondanti sulla Calabria, la Puglia e il Golfo di Taranto. Precipitazioni che a tratti assumono carattere forte nella zona di Taranto con punte di 70mm e sulla costa metapontina oltre che sul Materano dove si toccano i 75mm. Piogge a tratti abbondanti anche sul medio Adriatico con dei temporali moderati tra Macerata e Fermo nelle Marche. Qui gli accumuli sono nell'ordine dei 20-25mm.

QUI UN VIDEO DEL MOMENTO CLOU DELLA NEVICATA A SESTRIERE

PIEMONTE, PICCHI DI 150MM. Le forti piogge che continuano a cadere sul Nordovest raggiungono l'apice sul Piemonte occidentale, con accumuli pluviometrici spesso superiori ai 100mm nelle ultime 24 ore sul settore occidentale della regione. E' sul Pinerolese che si raggiungono i valori più alti, con picchi di 150mm nel pomeriggio inoltrato. E in quota continua a nevicare intensamente, tanto che a Sestriere si supera il mezzo metro di neve fresca:

TEMPORALI IN INTENSIFICAZIONE NEL SUD DELLA SARDEGNA. Un altro fronte temporalesco sta risalendo il Canale di Sardegna portandosi verso le aree meridionali dell'isola e dando luogo ad un peggioramento. Piogge e rovesci anche temporaleschi interessano il Cagliaritano nel pomeriggio di lunedì, con accumuli pluviometrici di una ventina di millimetri in poche decine di minuti.

NETTO PEGGIORAMENTO ALL'ESTREMO SUD. Il nucleo di maltempo che sta risalendo dallo Ionio ha dato luogo ad una intensificazione dei fenomeni sul Sud peninsulare, con rovesci intensi sul Salento. Si segnalano già accumuli pluviometrici di oltre 40mm sul Leccese meridionale, destinati a crescere nelle prossime ore.

FORTE MALTEMPO AL NORDOVEST. Proseguono incessanti le piogge al Nordovest, tanto che gli accumuli pluviometrici superano ormai i 100mm su alcune zone delle Alpi occidentali. Si segnalano punte di 100/110mm sulle valli cuneesi, verso i 120m su quelle torinesi. In quota continua a nevicare abbondantemente, già a partire dai 1300m.

ALPI, FINO A 80CM DI NEVE FRESCA. Continua a nevicare senza sosta sull'arco alpino occidentale a quote superiori ai 1300/1500m e gli accumuli di neve fresca in quota diventano sempre più importanti. Oltre i 2200m il manto fresco raggiunge spessori anche di 80cm sulle alte valli torinesi, un po' meno sulle vallate orientali della Valle d'Aosta. Difficoltà si riscontrano nella circolazione su alcune strade di montagna, come sta avvenendo in mattinata a Sestriere (TO), dove il manto fresco ha raggiunto il mezzo metro di spessore.

Nel seguente video la situazione a Sestriere (TO):

SITUAZIONE. Un vortice principale si colloca in avvio di settimana tra Sardegna e Baleari, ma intorno allo Stivale altri vortici secondari sono in azione e compromettono le condizioni meteorologiche su molte regioni, con condizioni di maltempo a tratti intenso da cui sono derivate anche situazioni di criticità. Piove al Nordovest, in Emilia, sul medio-alto Tirreno, in Sardegna e sul versante ionico, mentre sulle Alpi occidentali nevica anche copiosamente.

SEVERO MALTEMPO IN SARDEGNA, UNA VITTIMA IERI. Continua a piovere in Sardegna, anche se l'intensità è notevolmente diminuita rispetto al fine settimana, quando si sono avuti pesanti disagi con allagamenti estesi e anche una vittima a Sant'Anna Arresi, nell'Iglesiente, travolta dalla piena di un canale. Alte cinque persone sono state tratte in salvo con l'elicottero sui monti di Villa San Pietro, intenti in una battuta di caccia. Qualche pioggia interessa ancora il Cagliaritano e le zone interne, ma si tratta di fenomeni deboli e sparsi.

Nel seguente video gli allagamenti di domenica a Quartu Sant'Elena (CA):

MALTEMPO AL NORDOVEST. La parte più attiva della perturbazione sta interessando soprattutto il Nordovest, alle prese da ieri sera con piogge battenti soprattutto in Piemonte. Nelle ultime 24 gli accumuli pluviometrici superano gli 80mm sul Piemonte occidentale, in particolare a ridosso delle valli cuneesi e torinesi. Pive anche in Liguria con le precipitazioni più intense che fino ad ora si sono concentrate sulle zone interne del Savonese, piogge anche su gran parte dell'Emilia e sulla Val Padana tra Lombardia e Veneto, anche se meno intensamente.

NEVE SULLE ALPI. In montagna le precipitazioni si trasformano in neve, mediamente oltre i 1300/1500m sulle Alpi occidentali con precipitazioni copiose tanto che oltre i 2000m si registrano già accumuli di mezzo metro ed oltre di neve fresca in Piemonte e sulla Valle d'Aosta orientale. 

Nei seguenti video la situazione a Sestriere (TO):

ROVESCI SUL MEDIO-ALTO TIRRENO. Il ramo meridionale dello stesso fronte sta interessando Toscana e Lazio con piogge e rovesci anche temporaleschi sulle coste laziali meridionali, ma i fenomeni risultano più intensi sull'alta Toscana dove si registrano accumuli pluviometrici anche superiori a 20mm dalla mezzanotte.

Nel seguente video la situazione domenica sera a Lido di Ostia (RM):

PEGGIORAMENTO SUL VERSANTE IONICO. Nel frattempo un fronte risale lo Ionio da sud verso nord ed ha raggiunto Calabria e Salento in avvio di giornata, dando luogo a piogge e rovesci che iniziano ad intensificarsi ma che non danno luogo a nessuna criticità.

RAFFICHE FINO A 130KM/H IN TOSCANA. Forti venti vengono innescati dal vortice ad ovest dello Stivale, in prevalenza orientali, ma è sull'alto Tirreno che le raffiche raggiungono la loro massima intensità, anche a causa della presenza di un vortice secondario in queste ore proprio tra le coste della Corsica e quelle della Toscana. Sull'isola di Capraia è stata registrata addirittura una raffica di ben 130km/h, ma in generale sull'Arcipelago Toscano raffiche superiori a 100km/h sono state ripetutamente registrate da questa notte.

Raffica di 130km/h a Capraia
Raffica di 130km/h a Capraia

METEO PROSSIME ORE. Maltempo per tutta la giornata al Nordovest con piogge battenti in Piemonte ma anche in Valle d'Aosta, Lombardia, Liguria, piogge sparse anche sul Triveneto ma meno intense e con qualche schiarita su Alpi orientali e coste friulane. In serata fenomeni che inizieranno ad attenuarsi ovunque, anche al Nordovest. Neve sulle Alpi occidentali dai 1300/1500m. Maltempo anche su Toscana, Lazio e Marche ma con piogge che nel corso della giornata si attenueranno sul settore laziale lasciando spazio a qualche schiarita in estensione da sud, in serata fino alla Toscana. Piogge e rovesci torneranno ad intensificarsi in Sardegna, soprattutto dal pomeriggio sul settore centro-meridionale, quando i fenomeni diverranno anche intensi. Al Sud maltempo in intensificazione sul versante ionico con piogge e rovesci in estensione verso nord a Calabria, Puglia, Basilicata e medio-bassa Campania, tende a schiarire però entro sera sulla bassa Calabria. Venti tesi o forti orientali, da sudest sullo Ionio. Temperature in calo al Nord. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.

Meteo prossime ore
Meteo prossime ore

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati