27 novembre 2021
ore 23:52
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
6 minuti, 3 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

FRONTE ARTICO IN INGRESSO SULL'ITALIA, FORTI TEMPORALI, GRANDINE E NEVE IN COLLINA SU EST LIGURIA E ALTA TOSCANA: il fronte di aria artica ha appena fatto il suo ingresso sulle regioni tirreniche portando temporali e anche grandine tra la Liguria orientale e l'alta Toscana, la temperatura sta scendendo rapidamente tanto da favorire nevicate fin sotto i 1000m sulle Apuane, neve anche sull'Appennino Tosco Emiliano ma a quote leggermente più elevate, 1100-1300m. Accumuli di pioggia abbondanti invece sullo Spezzino e la provincia di Massa Carrara con punte di 20-30mm. L'aria fredda ha fatto il suo ingresso anche sulla Sardegna nord occidentale con temporali e grandine tra le province di Sassari e di Alghero, anche qui la quota neve sta scendendo con nevicate che cadono fin sotto i 1000m. Sul resto della Penisola si va attenuando invece l'instabilità legata al fronte precedente che ha portato forti rovesci e temporali soprattutto lungo i versanti tirrenici con accumuli fino a 80mm in Campania sul Salernitano e fino a 60mm sul Potentino. Delicata la situazione a Scafati dove il fiume Sarno sta iniziando a tracimare. L'abbassamento non ancora importante delle temperature sta già favorendo le prime nevicate sull'Appennino meridionale a quote ancora elevate. Si vanno attenuando ma solo temporaneamente anche i forti venti che hanno caratterizzato questa giornata di sabato, le raffiche più intense hanno raggiunto i 100km/h lungo le coste tirreniche e i 120km/h sulle vette appenniniche.

MALTEMPO IN INTENSIFICAZIONE IN TOSCANA. E' ormai entrato in azione il nuovo fronte giunto dall'Europa occidentale e ha raggiunto la Toscana, sospinto da tese correnti di Libeccio.  Le piogge si stanno intensificando nel pomeriggio inoltrato tra estremo Levante Ligure ed alta Toscana, in particolare tra Massese e Lucchesia.

MAREGGIATE SU LEVANTE LIGURE E COSTE TIRRENICHE. Forti venti di Libeccio stanno spazzando l'Italia con raffiche anche superiori a 100km/h. Sulla costa spezzina registrate punte di 90km/h e conseguenti mareggiate che stanno coinvolgendo le Cinque Terre, come testimonia il seguente video.

BUFERE DI NEVE SULL'APPENNINO TOSCO-EMILIANO. Nevica sull'Appennino Tosco-Emiliano a partire dai 1200m circa, con fiocchi trasportati da intense raffiche di vento da sudovest che danno luogo a vere e proprie bufere di neve sulla dorsale appenninica.

INTENSI ROVESCI IN SARDEGNA. Un nuovo fronte in arrivo dal Mediterraneo occidentale ha raggiunto i versanti ovest della Sardegna nel pomeriggio, dando luogo a piogge e rovesci anche di forte intensità. Colpito soprattutto l'Iglesiente, dove gli accumuli pluviometrici stanno rapidamente raggiungendo i 30mm.

TOSCANA, VENTI OLTRE 100KM/H E MAREGGIATE. Soffiano forti venti di Libeccio sulle nostre coste tirreniche, ma è sugli entroterra che si registrano le raffiche più intense. Su quelli toscani gli anemometri sono arrivati a rilevare picchi di oltre 100km/h sulle aree appenniniche, mentre sulle coste il vento forte che soffia dal Tirreno sta provocando mareggiate.

VENTO FINO A 100KM/H. Forti venti mediamente da sudovest stanno spazzando parte d'Italia con raffiche che hanno raggiunto i 100km/h sull'Appennino Toscano, 90km/h in Sicilia sull'entroterra messinese, fino a 70-80km/h sul Centro Italia e in Puglia.

PIOGGE BATTENTI SU EST SICILIA E BASSA CALABRIA. Il ramo meridionale del fronte che sta interessando le regioni centro-meridionali è transitato in mattinata sulla Sicilia, impegnando più direttamente il versante orientale. Piogge e rovesci anche forti si segnalano ancora tra Agrigentino orientale, Ragusano e Siracusano, ma i fenomeni riescono a spingersi più a nord fino al Messinese ed anche al Reggino. 

Nel seguente video la situazione a Reggio Calabria:

FORTI TEMPORALI SUL SALERNITANO. E' sul basso Tirreno che in mattinata si concentrano i fenomeni più intensi, in particolare tra bassa Campania e alta Calabria. Nel Salernitano rovesci continui e temporali anche forti hanno portato i pluviometri a toccare gli 80mm, ma l'instabilità coinvolge anche il resto della regione.

SITUAZIONE. Un'ampia circolazione depressionaria si è impadronita del Mediterraneo centrale, alimentata da un getto di correnti artiche. Intorno ad essa ruotano diversi impulsi perturbati che coinvolgono anche l'Italia, dando luogo a locali condizioni di maltempo. Il più attivo di questi sta interessando le regioni meridionali con piogge e temporali soprattutto sul versante tirrenico, un altro agisce su parte del Nordest e un ultimo sta per raggiungere l'estremo Nordovest.

ROVESCI E TEMPORALI SUL BASSO TIRRENO. Tra Campania e alta Calabria il maltempo raggiunge la massima intensità, con rovesci e frequenti temporali che continuano a formarsi sul basso Tirreno dirigendosi verso le coste, sospinti da un intenso flusso di correnti sudoccidentali. Solo dalla mezzanotte gli accumuli pluviometrici raggiungono i 30mm sul Salernitano, che si aggiungono alle piogge abbondanti di ieri. Proprio nella serata di venerdì i Vigili del Fuoco hanno dovuto effettuare alcuni interventi a Salerno, a causa del vento e della pioggia che hanno sradicato un albero, caduto su un'auto in sosta. In un'altra zona della città le raffiche di vento hanno divelto una lamiera che è caduta in strada, fortunatamente senza ulteriori conseguenze. Piogge e rovesci si spingono fino alla Puglia centro-meridionale passando per la Basilicata, ma con minore intensità.

PIOVE ANCORA SUL LAZIO. Dopo il venerdì perturbato anche la giornata di sabato resta all'insegna del maltempo su buona parte del Lazio, con piogge e rovesci che si concentrano soprattutto sulle zone centro-meridionali della regione. Qualche fenomeno impegna inoltre le zone interne di Toscana e Marche, oltre a tratti dell'Umbria.

PIOGGIA NEVE SULL'ESTREMO NORDEST. Un altro fronte sta agendo su alto Veneto e Friuli VG distribuendo piogge in pianura e neve già dai 600/700m sul Tarvisiano.

METEO PROSSIME ORE. Parziali schiarite in arrivo su pianura piemontese e Liguria, ma in giornata anche su pianure lombardo-venete ed emiliane, addensamenti sul Friuli VG con piogge e rovesci sparsi. La sera generale peggioramento al Nord (ad eccezione dell'estremo Nordovest), con rovesci soprattutto a nord del Po ed anche qualche temporale sulle pedemontane lombarde. Neve sulle Alpi dai 600/800m, in calo la sera a tratti fin sui fondovalle. Instabile anche sulle regioni tirreniche con rovesci intermittenti e temporali più frequenti al mattino tra Lazio e alta Calabria, a tratti temporaleschi, in estensione a tutta la Calabria in giornata. Tra pomeriggio e sera rovesci e temporali in intensificazione anche su Toscana e Lazio. Addensamenti e rovesci a tratti temporaleschi anche sulle isole maggiori, in attenuazione in serata in Sicilia. Maggiori aperture e più asciutto sul versante adriatico dello Stivale, salvo qualche pioggia più probabile su Marche e Puglia. Neve sull'Appennino centro-settentrionale dai 1000/1300m. Venti forti tra ovest e sudovest con mareggiate sulle coste sarde occidentali, tirreniche e su quelle ovest della Sicilia. Temperature stabili o in temporaneo lieve aumento. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per la previsione per domenica clicca qui.

Meteo Italia sabato
Meteo Italia sabato

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati