4 dicembre 2022
ore 0:18
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
7 minuti, 8 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

AGGIORNAMENTO ORE 00:00 - FORTI TEMPORALI SULLA CALABRIA E SUL SALENTO, FENOMENI STAZIONARI, PRESTARE LA MASSIMA ATTENZIONE.

AGGIORNAMENTO ORE 22:30. E' ALLUVIONE NEL MESSINESE, SITUAZIONE ESTREMAMENTE CRITICA.

AGGIORNAMENTO ORE 21:10. Insiste il maltempo sul Messinese dove continua a stazionare una linea temporalesca molto intensa. Nel frattempo i temporali stanno iniziando a colpire duramente anche la Calabria. Nelle prossime ore fenomeni violenti anche sul Salento, possibili disagi e criticità su queste aree.

AGGIORNAMENTO ORE 21:00. FORTI TEMPORALI SUL LAZIO. Tocca al Lazio adesso con forti temporali in arrivo dal Tirreno sulle coste. Fulminazioni e forti rovesci stanno colpendo il litorale Romano e la provincia di Latina, segnalati anche colpi di vento, prestare attenzione su queste zone.

AGGIORNAMENTO ORE 20:30. VIDEO DALLA PROVINCIA DI MESSINA COLPITA DA UN FORTE TEMPORALE AUTORIGENERANTE. PICCHI DI 300MM. I video da Barcellona Pozzo di Gotto.

AGGIORNAMENTO GENERALE ORE 19:30. Continua ad essere critica la situazione sul Messinese dove gli accumuli pluviometrici hanno superato in alcune zone i 300mm in 12 ore. Il temporale continua a stazionare sulle medesime zone, si raccomanda la massima prudenza. Rovesci sulla Calabria e sul Salento. Un grosso sistema temporalesco nel bel mezzo del Tirreno si sta muovendo verso Est, attenzione nelle prossime ore su Lazio e Campania, fenomeni anche violenti tra sera e notte. Piogge abbondanti anche sulla bassa Toscana. Migliora invece al Nord dove troviamo precipitazioni sparse, intense solo sul Veneziano. La serata e la nottata saranno tutto sommato tranquille, un altro passaggio perturbato intenso è previsto per domani sera sulla Liguria.

AGGIORNAMENTO ORE 19:00. Continua a piovere con intensità sul Messinese a causa di un temporale autorigenerante che si è formato nel pomeriggio di oggi. Molte le criticità, allagamenti diffusi a Milazzo e Barcellona Pozzo di Gotto, si raccomanda di uscire solo se strettamente necessario. L'autostrada A20 è interrotta tra gli svincoli di Falcone e Barcellona. 

AGGGIORNMENTO ORE 18:30. Punte di 294mm a Novara di Sicilia. Fiume Longano prossimo all'esondazione in zona Barcellona Pozzo di Gotto.

AGGIORNAMENTO ORE 18. DUE INTENSI SISTEMI TEMPORALESCHI STAZIONARI SU BASSA TOSCANA E SICILIA ORIENTALE (V SHAPED come si può vedere nell'immagine). Sono ore difficili su bassa Toscana e Messinese a causa di due temporali autorigeneranti che stanno colpendo queste due zone. Raccomandiamo la massima attenzione. Segnalati già allagamenti e disagi tra Milazzo e Barcellona Pozzo di Gotto, fiumi e torrenti al limite ormai su quest'area. 

Temporali a forma V su bassa Toscana e Messinese (V-shaped)
Temporali a forma V su bassa Toscana e Messinese (V-shaped)

AGGIORNAMENTO ORE 17:30. RUSPE IN AZIONE A BARCELLONA POZZO DI GOTTO PER RIMUOVERE IL FANGO. IL VIDEO.

AGGIORNAMENTO ORE 17. FORTI TEMPORALI IN SICILIA, ALLAGAMENTI NEL MESSINESE. Sulla Sicilia nordorientale rovesci e temporali anche di forte intensità hanno caratterizzato il pomeriggio, colpendo il Catanese ma soprattutto il messinese tirrenico, con allagamenti ed anche alcuni danni. un palo della luce è caduto a Castanea. Si registrano accumuli pluviometrici anche di 100mm a Barcellona Pozzo di Gotto. Contemporaneamente raffiche di Scirocco fino a 80km/h hanno spazzato la costa, anche superiori sulle zone interne montuose. 

AGGIORNAMENTO ORE 15,55. SI INTENSIFICANO LE PIOGGE IN TOSCANA. Si sono attenuate le precipitazioni nel Lazio, dopo i forti fenomeni del mattino, ma il grosso del maltempo si è ora trasferito in Toscana dove sono in atto rovesci anche intensi. Colpito soprattutto il grossetano, dove piuttosto velocemente gli accumuli pluviometrici hanno raggiunto e localmente superato i 40mm.

AGGIORNAMENTO ORE 13,30. PIOGGE BATTENTI AL NORDOVEST. Prosegue senza sosta la fase perturbata al nordovest con piogge estese e persistenti su Liguria e Piemonte. Gli accumuli pluviometrici raggiungono gli 80mm sull'entroterra savonese ma i fenomeni stanno impegnando contemporaneamente quasi tutto il settore, compreso quello occidentale della Lombardia.

NEVE A BASSA QUOTA. Contemporaneamente la neve cade fino a quote collinari, imbiancando le Langhe e l'entroterra ligure fin verso quota 600m. Nevica copiosamente sulla A6 Torino Savona nel tratto appenninico. Nevica inoltre su tutto l'arco alpino occidentale con oltre 40cm su località come Artesina e Prato Nevoso, circa 20cm a Limone Piemonte, 20/30cm oltre i 2000m su Canavese e vallate meridionali della Valle d'Aosta.

AGGIORNAMENTO ORE 10,45. NEVICA ABBONDANTEMENTE SUI RILIEVI DEL NORDOVEST. Continua a nevicare al Nordovest in questa mattinata di sabato, con i fiocchi che cadono generosi su Alpi Liguri e Marittime già a partire dai 600m. Gli accumuli di neve fresca sono nell'ordine dei 40cm a 1500m sulle valli cuneesi, ma anche mezzo metro e oltre sui rilievi al confine tra Imperia e Savona.

AGGIORNAMENTO ORE 10. LAZIO CRESCE IL LIVELLO DEI FIUMI, ALLAGAMENTI A ROMA. Le abbondanti precipitazioni che insistono sul medio Tirreno, anche in forma temporalesca, hanno portato i pluviometri a segnare oltre 70mm di accumulo pluviometrico a sud della Capitale. Si tratta di rovesci e temporali che stanno facendo crescere vistosamente la portata dei corsi d'acqua, in particolare quelli nella zona tra Roma sud e i Castelli. Disagi si registrano anche a Roma per allagamenti che stanno interessando alcuni sottopassi ma anche diverse strade e scantinati. Allagata inoltre la stazione della metro B Piramide. sono decine gli interventi dei Vigili del Fuoco, cominciati già dalla serata dii venerdì.

AGGIORNAMENTO ORE 8. Un'ampia area di bassa pressione si colloca sull'Europa centro-occidentale, alimentata da aria fredda in discesa dalle latitudini settentrionali del Continente. Intorno ad essa si sviluppa una perturbazione che interessa il Mediterraneo centrale e risale parte dello Stivale, sospinta da un teso flusso di Scirocco. Risultano coinvolte in avvio di giornata le nostre regioni centro-settentrionali e in particolare quelle del versante tirrenico, con piogge e fenomeni anche temporaleschi.

FORTI ROVESCI E TEMPORALI SUL LAZIO. Tra tutte è il Lazio la regione fino ad ora più colpita dalla nuova perturbazione, con piogge e temporali anche intensi che stazionano da questa notte sulle aree centrali, culminando nei pressi della Capitale e sui Castelli Romani, dove gli accumuli pluviometrici superano i 50mm.

PIOGGE SUL MEDIO ADRIATICO, NEVE IN APPENNINO. Lo stesso fronte si spinge più ad est sconfinando al versante adriatico, con piogge e rovesci su basse Marche, Abruzzo e Molise che si concentrano soprattutto sulle zone interne. Gli accumuli pluviometrici risultano comunque inferiori rispetto al settore laziale, ma sulle aree appenniniche la neve cade a partire dai 1500m circa, seppur con accumuli non rilevanti.

PIOGGE AL NORD, NEVE A QUOTE BASSE. Il ramo settentrionale della perturbazione nella sua risalita ha raggiunto le regioni settentrionali, con piogge sparse sulla Val Padana. I fenomeni interessano ad est l'Emilia orientale e il basso Veneto, ad ovest Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta, risultando più intensi su Cuneese, Astigiano, Alessandrino, Savonese e Imperiese. Le basse temperature permettono alla neve di cadere già a partire dai 600m circa sulle Alpi occidentali piemontesi e i fenomeni si stanno facendo insistenti sulle Alpi Liguri. Nevica anche sulla A6 Torino Savona nel tratto appenninico in prossimità del confine tra Piemonte e Liguria. Nevica anche sulle valli torinesi e in Valle d'Aosta, a partire da quota 700/800m.

METEO PROSSIME ORE. Piogge sparse proseguiranno per tutta la giornata al Nord, interessando più direttamente il Nordovest con fenomeni anche a carattere di rovescio tra Liguria, Piemonte e Valle d'Aosta orientale, mentre la neve cadrà oltre i 700/900m, a tratti più in basso sul Cuneese. Fenomeni più deboli attesi su Triveneto e Romagna, con neve dai 1000m sulle Alpi, 1300m sull'Appennino Emiliano. Al Centro piogge e rovesci diffusi al mattino, anche temporaleschi sul Lazio, ma in temporanea attenuazione in giornata su Lazio e Abruzzo dove interverranno parziali schiarite. Entro sera recrudescenza delle piogge sul versante tirrenico con fenomeni anche temporaleschi sulle coste, specie del Lazio. Neve sull'Appennino dai 1300m del settore toscano ai 1700m di quello laziale-abruzzese. Al Sud una nuvolosità irregolare darà luogo a rovesci e qualche temporale in giornata sul versante ionico e sulla Sicilia centro-orientale, temporaneamente anche intenso, con fenomeni che entro sera si estenderanno in modo sparso alle altre regioni peninsulari. Venti tesi da sudest, Bora sull'alto Adriatico, Tramontana in Liguria. temperature in aumento al Centro-Sud. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per la previsione per domenica clicca qui.


Seguici su Google News


Articoli correlati