20 giugno 2021
ore 23:55
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 33 secondi
 Per tutti

Nel corso dei prossimi giorni l'Italia intera e in particolare le regioni meridionali sperimenteranno una fase di caldo davvero intenso, persino estremo su alcune regioni dove si potranno superare i 40°C di temperatura. Quello che ci si chiede ora è quanto durerà questa fase e soprattutto quando potremo tornare a valori di temperatura normali. Anticicloni subtropicali del genere possono essere scacciati solo da una energica saccatura atlantica in un letto di correnti occidentali tese. Al momento dobbiamo purtroppo constatare che le correnti occidentali che governano le ondulazioni su scala planetaria sono piuttosto fiacche, tanto che l'anticiclone delle Azzorre si è andato a posizionare molto alto in latitudine sull'Atlantico e nel corso della settimana punterà più sul Regno Unito che sull'Europa meridionale

Premesso questo, le aspettative vanno rivolte all'unica saccatura attualmente presente sull'Europa, quella sul Golfo di Biscaglia, che sarà tra l'altro responsabile anche dell'arrivo di forti temporali su parte del Nord. Questa saccatura nell'arco del prossimi giorni si sposterà gradualmente verso levante ma perderà efficacia. Continuerà a portare temporali anche forti sull'Europa centrale e in parte anche sulle nostre regioni settentrionali soprattutto Alpi e Prealpi ma non riuscirà ad appiattire l'anticiclone africano al Sud. In definitiva, ci aspettiamo un ridimensionamento delle temperature al Centro Nord tra giovedì e venerdì ma un mantenimento delle condizioni di caldo intenso al Sud almeno fino a domenica. Una tale situazione potrebbe essere ereditata anche per la fine del mese. Alcuni modelli propongo a cavallo tra fine mese e l'inizio di luglio una maggiore azione meridiana della saccatura nord atlantica, se  cosi fosse, le temperature tornerebbero entro le medie al Centro Nord e scenderebbero pur restando ancora sopra media al Sud ma è un'evoluzione che andrà confermata. 


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati