15 novembre 2022
ore 23:55
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 44 secondi
 Per tutti

Buone notizie per l'Italia, la seconda metà di novembre si proporrà in modo nettamente diverso dalle prime due settimane. Il flusso atlantico appare più deciso e intenzionato a estendere la sua influenza alle nostre latitudini in modo incisivo. Quello che si prospetta non è solo l'arrivo di semplici perturbazioni ma di nuclei instabili in grado di formare sul Mediterraneo anche dei vortici secondari. Dunque dopo il fronte ereditato dal martedì, anche mercoledì sarà una giornata piovosa seppur non per tutta la Penisola. La perturbazione agirà infatti prevalentemente sulle regioni centro meridionali in seno ad un minimo che scivolerà dal nord Italia verso l'area balcanica. I fenomeni più intensi sono attesi sulla fascia tirrenica e sull'Umbria dove potranno assumere anche carattere di temporale e di nubifragio con locali criticità. In una prima fase il bersaglio saranno Toscana, Lazio e Campania, poi verso sera Calabria e Sicilia. Il Nord si libererà dall'instabilità già in mattinata. Il transito sarà accompagnato da una ventilazione sostenuta dai quadranti occidentali o sud occidentali e da un parziale calo termico ma solo dove pioverà.

Nella giornata di giovedì avremo una breve pausa che in gergo possiamo definire interciclonica, di passaggio tra una perturbazione e l'altra, difatti entro sera le piogge torneranno ad interessare il Nordovest e la Toscana estendendosi poi nel corso della notte anche al Nordest ed al resto del Centro. Tornerà anche la neve sulle Alpi ma a quote medio alte. Si arriverà così ad una giornata di venerdì che potrà risultare perturbata sulle regioni centrali soprattutto quelle del versante tirrenico con piogge e temporali anche intensi in parziale  estensione ma in forma più attenuata anche al Sud entro il pomeriggio sera. I venti continueranno a soffiare moderati a tratti forti dai quadranti occidentali o sud occidentali e le temperature subiranno un lieve calo ma non ovunque. Per il weekend novità ancora più interessanti, ecco qui la tendenza


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati