21 gennaio 2022
ore 23:53
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 19 secondi
 Per tutti

NEBBIE E SMOG TORNANO PREPOTENTI - Dopo il lieve miglioramento di questi ultimi giorni, il ritorno dell'anticiclone riproporrà le medesime condizioni di questa seconda parte dell'inverno ovvero stabilità prevalente con foschie, nebbie e inquinamento. A iniziare dal weekend e poi a seguire anche per l'inizio della prossima settimana la qualità dell'aria andrà progressivamente peggiorando a causa del ristagno di umidità e delle inversioni termiche. Prima arriverà la nebbia che sarà abbastanza diffusa già per domenica poi anche lo smog che almeno in una prima fase non sarà particolarmente elevato:

LA NEBBIA - Soprattutto dalla giornata di domenica e poi a seguire per l'inizio della nuova settimana e forse fino alla metà e oltre. Le zone più interessate saranno i settori centrali della Val Padana quindi Lombardia, Emilia Romagna e parte del Nordest soprattutto il basso Veneto. Generalmente più diffuse al mattino tenderanno a dissolversi in parte con le ore diurne ma restando localmente persistenti soprattutto da lunedì lungo il corso del Po. Si accompagneranno a gelate notturne anche diffuse che potranno permanere assieme alle foschie anche durante il giorno. Qualche banco di nebbia sarà presente anche tra le valli della Toscana e l'Umbria ma difficilmente potrà persistere oltre le ore del mattino.

LO SMOG - Ancora su livelli normali nel weekend si intensificherà sensibilmente nella giornata di lunedì quando i pm10 e i pm2 potranno superare la soglia dei 100 microgrammi per metro cubo sulla pianura piemontese e quella lombarda


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati