5 aprile 2022
ore 23:42
di Carlo Migliore
tempo di lettura
3 minuti, 5 secondi
 Per tutti

SI PREPARA UN NUOVO GUASTO - Un blando campo di alta pressione interessa temporaneamente la Penisola regalando a questa giornata di martedì connotati discreti al più variabili sulla Sardegna. Ma quella variabilità è il segnale che qualcosa sta per cambiare, essa è infatti relativa all'azione di un'area di bassa pressione che al momento si trova sul Nord Africa ma nelle prossime 24 ore sarà agganciata dal flusso instabile che dalla depressione scandinava tornerà ad interessare l'Europa occidentale. Il connubio tra le due azioni formerà una nuova saccatura con annesso minimo che transiterà sulla Penisola nella giornata di mercoledì lasciando qualche strascico di instabilità anche per giovedì.  Essendo il minimo originariamente nord africano, la perturbazione che vi si assocerà non riuscirà a salire troppo di latitudine interessando prevalentemente le regioni centro meridionali. Torneranno piogge, rovesci, qualche temporale e anche qualche nevicata in Montagna che tuttavia cadrà a quote medio alte in Appennino.  Da venerdì maggiore variabilità in un contesto ampiamente soleggiato ma durerà poco, nell'arco del weekend è atteso un nuovo peggioramento che porterà clima anche più freddo dopo il rialzo termico di questi prossimi giorni. Ma intanto vediamo che cosa si prospetta per mercoledì e giovedì.

  

METEO MERCOLEDÌ: Nord, soleggiato al mattino con qualche leggera velatura in transito. Tra il pomeriggio e la sera qualche nube in più tra Liguria ,  Emilia Romagna e Nordest ma senza fenomeni, al più isolati sulle Prealpi orientali. Centro, piogge e rovesci fin dal mattino sulla Sardegna, nuvolosità in aumento altrove con piogge entro il pomeriggio anche su Toscana centro meridionale, Umbria, Lazio e più isolata su Marche meridionali e Abruzzo. Neve in Appennino sopra i 1400-1500m. Sud, cieli in prevalenza poco nuvolosi al mattino salvo nubi in aumento sulla Campania. Dal pomeriggio piogge in Campania in estensione entro sera anche a Molise e Puglia e in nottata a Basilicata, Calabria e nord Sicilia. Temperature in calo in Sardegna, in lieve aumento altrove. Venti moderati meridionali con rinforzi sui bacini occidentali e i Canali. Mari mossi, fino a molto mossi i bacini occidentali.

 

METEO GIOVEDÌ: Nord, cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi con qualche addensamento in arrivo sui settori alpini e con tendenza a fenomeni lungo il confine. Centro, addensamenti irregolari in Sardegna con qualche residuo piovasco al mattino, sole prevalente sui settori peninsulari. Sud, qualche pioggia al mattino tra Basilicata, Puglia, Calabria e nord Sicilia in attenuazione, ampie schiarite sulla Campania. Temperature in ulteriore aumento al Nord, stabili al Centro-Sud.  Venti forti di maestrale con mari molto mossi, localmente agitati i bacini meridionali. 

TENDENZA VENERDÌ: variabilità al Nord con qualche piovasco in prossimità dei settori alpini e prealpini, più sole in pianura. Variabilità anche sulle regioni centrali tirreniche con qualche occasionale piovasco lungo l'Appennino, più sole lungo l'Adriatico. Pochi addensamenti al Sud in un contesto soleggiato. Temperature stabili. Venti ancora forti intorno O/SO. Mari molto mossi o localmente agitati.

DA GIOVEDI' VENTI A TRATTI FORTI, RAFFICHE FINO A 80/90KM: particolare attenzione va rivolta alla circolazione ventosa tra le giornate di giovedì e venerdì. Giovedì avremo venti forti da O/NO su tutti i bacini con raffiche fino a 80/90km/h sul Tirreno centro settentrionale e il Mar Ligure. Venerdì ancora venti forti sudoccidentali fino a sciroccali sull'alto Adriatico on raffiche fino a 80/90km/h sul Mar Ligure e il Tirreno settentrionale. Mareggiate saranno possibili lungo le coste esposte, sia giovedì che venerdì.

      


Seguici su Google News


Articoli correlati