26 gennaio 2022
ore 23:54
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 1 secondo
 Per tutti
Meteo. I giorni della Merla
Meteo. I giorni della Merla

SABATO, TORNA L'ANTICICLONE MA CON ULTIMI DISTURBI AL SUD. Il fronte nord europeo che venerdì interesserà le nostre regioni centro-meridionali si attarderà sabato sul Sud Italia, distribuendo una residua instabilità con piogge sparse tra Puglia, Calabria ionica e Sicilia settentrionale ed anche qualche nevicata fino a quote collinari, anche se con rapida tendenza a miglioramento. Condizioni più soleggiate sono attese invece sul resto d'Italia sin dalle prime della giornata, grazie al pronto rinforzo dell'anticiclone, anche se su tratti della Liguria e del triveneto permarrà una certa nuvolosità a carattere innocuo. Il contesto termico sarà abbastanza freddo per quanto riguarda le minime un po' su tutta Italia, con possibilità di nuove gelate notturne al Centro-Nord, rispecchiando così le tipiche giornate della Merla di fine gennaio, mentre le temperature massime sono attese in aumento rispetto alla metà della settimana.

DOMENICA STABILE E MITE. La giornata di domenica sarà caratterizzata dall'azione stabilizzante dell'anticiclone, con sole prevalente e temperature in aumento soprattutto nei massimi, tanto che il pomeriggio risulterà piuttosto mite un po' dappertutto. Infiltrazioni di correnti umide occidentali tuttavia determineranno un certo aumento della nuvolosità in Sardegna, anche con l'arrivo di qualche debole pioggia sul settore occidentale. Altri disturbi, ma di poco conto, sono attesi qua e là sulle regioni tirreniche, esposte al flusso umido occidentale, mentre nelle ore più fredde su tratti della Pianura Padana e delle zone interne del Centro Italia si avrà la formazione di qualche nebbia o nube bassa.

Meteo 30/31 gennaio
Meteo 30/31 gennaio

LUNEDI' SI AVVINA UN NUOVO FRONTE ARTICO. Con le ultime ore del mese l'anticiclone atlantico sembra di nuovo intenzionato a migrare verso nord, innescando lungo il suo bordo destro una discesa di correnti fredde di origine artica con un fronte che prenderebbe di mira le Alpi, specie i versanti settentrionali, e le regioni centro-meridionali. Determinerebbe un graduale peggioramento lunedì con temperature in calo, venti in rinforzo e nevicate ancora una volta in abbassamento di quota ad inizio settimana. Meno coinvolto il resto del Nord Italia, sotto vento alla catena alpina, in condizioni di tempo più soleggiato, a parte la possibilità di una certa variabilità su Liguria e Triveneto. Evoluzione che comunque necessita di conferme. Per la tendenza fino a inizio febbraio clicca qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati

3BMeteo si veste di rosa

×