19 giugno 2019
ore 14:54
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 13 secondi
 Per esperti

È di 54 giorni consecutivi il periodo che va dal 1 Maggio al 17 Giugno 2019 caratterizzato da una NAO negativa. Si tratta dell'ottavo periodo più lungo, dietro il gennaio 2011 (56 giorni) e avanti il Novembre 1968 (52 giorni). Il primato spetta all'agosto 2011 (68 giorni). In estate è il periodo più lungo dal 2012. Molti di questi periodi avvengono negli anni 2000.

Maggio si mette anche in evidenza come un mese da NAO da record. Il valore secondo il CPC ha raggiunto i -2,62, il più basso del mese di maggio dal 1950 ( precedente Maggio 2017, -1,91), il secondo più basso di tutti i mesi dal 2015; da notare inoltre come il maggio 2018 presentava un valore record positivo (+2,12), dietro il Maggio 1992 (+2,63). Gli anni 2017, 2018 e 2019 presentano valori estremi in Maggio con -1,91, +2,12 e -2,62.

L'Oscillazione Nord Atlantica è un pattern di circolazione atmosferica nell'Oceano Atlantico settentrionale ed è dato dalla differenza di pressione al livello del mare tra l'Islanda e le Azzorre. La NAO, un modo di variabilità che caratterizza il clima europeo sembrerebbe collegata alla variabilità atlantica su scale decadali. In estate sembra prevalere quella negativa e collegata ad un anticiclone sulla Groenlandia mentre l'indice mostra una certa variabilità invernale. Gli eventi persistenti di NAO negativa sono stati maggiori negli anni 60 e negli anni 2000, circa il 25% sono causati dalla stratosfera. Il minimo di eventi stratosferici negli anni 90 è poi coinciso con un minimo di eventi di Nao negativa.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati