11 dicembre 2019
ore 8:00
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 59 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. Con la porta nord atlantica ormai spalancata verso il Mediterraneo una serie di perturbazioni seguiterà a transitare sullo Stivale nel corso della settimana, sospinte da intense correnti mediamente nordoccidentaliSulle regioni del Nord Italia queste transiteranno su un cuscinetto di aria fredda adagiato nei bassi strati che favorirà precipitazioni a carattere nevoso fino a bassa quota. Non si esclude che in alcune fasi i fiocchi di neve possano fare la loro comparsa a tratti fin sulla Pianura Padana venerdì, anche se si tratterà di fenomeni deboli e fugaci. Vediamo i dettagli:

Giovedì mattina la precedente perturbazione coinvolgerà ancora il Nordest, parte del Centro Italia e il basso tirreno, ma con tendenza  miglioramento ed ampie schiarite in giornata in estensione da nord. In serata però giungerà la nuova perturbazione, più intensa delle precedenti, con i primi fenomeni a partire dalle Alpi occidentali.

METEO VENERDÌ. Fin dalle primissime ore della giornata la perturbazione si intensificherà al Nordovest provocando piogge sparse su Piemonte, Liguria, Lombardia ed ovest Emilianeve sulle Alpi dai 300/500m, 800/1000m sull'Appennino Emiliano. Non escluso in questa fase qualche fiocco misto a pioggia sulle pianure del basso Piemonte. Piogge sparse torneranno a bagnare le regioni tirreniche dalla Toscana alla Sicilia con alcuni fiocchi sull'Appennino centro-settentrionale dai 1000m.

Già al mattino però miglioramento sulle pianure del Nordovest per lo spostamento del fronte verso levante, mentre piogge sparse si sposteranno su est Lombardia e Triveneto dove si esauriranno in serata. Continuerà a nevicare invece sulle Alpi occidentali, anche con una certa insistenza sulle zone di confine, dai 400/600m, a quote superiori in Valle d'Aosta. Neve più debole sulle Alpi orientali, dai 400/600m.

Sul resto d'Italia peggioramento in rapida estensione dal Centro al Sud con piogge e rovesci anche temporaleschi sul basso Tirreno e neve sull'Appennino centrale dai 1500/1600m. Attenzione ai venti, ovunque molto sostenuti mediamente occidentali con possibili mareggiate sulle coste occidentali delle isole maggiori e su quelle tirreniche.


Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Precipitazioni previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati