29 gennaio 2020
ore 19:30
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 36 secondi
 Per tutti

FINO A MEZZO METRO DI NEVE FRESCA. L'abbassamento di latitudine del flusso atlantico ha favorito il passaggio di una perturbazione sull'arco alpino che sulle aree di confine ha scaricato importanti quantitativi di neve fresca, fino a mezzo metro e localmente oltre sui settori di confine della Valle d'Aosta a quote superiori ai 2000m.

RAFFICHE DI VENTO E TEMPERATURE IN RIALZO. Il transito del fronte è accompagnato inoltre da sostenute raffiche di vento che rendono gli accumuli disomogenei, inferiori sui versanti sotto vento e più abbondanti su quelli esposti. Nei prossimi giorni complicare la situazione ci si metterà un rialzo delle temperature, provocato dall'afflusso di miti correnti provenienti dal medio Atlantico e dall'Africa nordoccidentale. Ciò comporterà un rischio di distacco valanghe ancora piuttosto elevato. Ma vediamo nel dettaglio le condizioni previste, considerando la scala che va da 1 (debole) a 5 (molto forte).

RISCHIO VALANGHE 4 SU OVEST ALPI. Pericolo valanghe 4 (forte) sui confini valdostani (con Francia e Svizzera), decrescente fino a 2 (moderato) o 3 (marcato) sulle aree centro-orientali della regione. Pericolo 4 anche in Piemonte su Alpi Pennine, Lepontine e Graie, tra 2 e 3 sul resto della regione. Il grado di pericolo cala progressivamente spostandosi verso le Alpi centro-orientali, per le nevicate meno consistenti e oscilla tra 2 e 3 in Lombardia sulle Alpi Orobiche, fino a 1 (debole) sulle Prealpi. Tra 1 e 2 anche sulle Alpi del veneto, Trentino e Friuli, mentre raggiunge il grado 3 (marcato) in Alto Adige. Pericolo 1 (debole) lungo la dorsale appenninica.

Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Precipitazioni previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati