21 gennaio 2022
ore 8:50
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 27 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. Lungo il bordo destro dell'anticiclone atlantico sbilanciato verso nord fino al Regno Unito scende un impulso freddo e instabile di origine artica che ha raggiunto il Mediterraneo centrale e provoca tempo instabile su parte d'Italia. Coinvolti nella giornata di venerdì il medio basso versante adriatico e buona parte del Sud Italia, oltre alle isole maggiori, mentre intense correnti di aria fredda che affluiscono dalle latitudini settentrionali provocheranno nevicate sull'Appennino fino a quote collinari. Nel dettaglio:

METEO PROSSIME ORE. Ampie schiarite al Nord e in Toscana, ma con formazione di banchi di nebbia nelle ore più fredde in Val Padana, in diradamento diurno. Faranno eccezione addensamenti e piovaschi sulla Romagna con neve in Appennino dai 600m ma in esaurimento in giornata e con schiarite in arrivo. Situazione più instabile al Centro-Sud con cieli nuvolosi e piogge o rovesci sparsi tendenti a divenire più frequenti sul settore del basso Tirreno e ad attenuarsi invece su quello adriatico entro sera. Qualche nevicata sull'Appennino dai 400/700m, anche su quello meridionale. In serata fenomeni in esaurimento sulle regioni centrali con schiarite in arrivo, fenomeni in attenuazione altrove salvo ancora qualche piovasco su isole ed estremo Sud peninsulare, anche con alcuni temporali in Calabria. Venti tesi tendenti a disporsi da nordest e temperature in brusco calo. Per l'evoluzione fino al weekend clicca qui.


Rimani aggiornato sulle notizie di cronaca meteo, previsionali, climatiche in Italia e nel mondo consultando il nostro giornale >> News.

Talora capita che in condizioni di alta pressione e in zone altamente inquinate, riesca a nevicare! Si tratta della neve chimica, ecco come si forma >> Qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati