4 dicembre 2020
ore 23:52
di Carlo Migliore
tempo di lettura
2 minuti, 1 secondo
 Per tutti

NUOVA FORTE PERTURBAZIONE - Un intenso fronte atlantico pilotato da un vortice freddo in approfondimento sul Regno Unito sta interessando dalle prime ore della notte le regioni nord occidentali e inizia a lambire anche la Sardegna e la Toscana. I fenomeni stanno risultando nevosi fino a bassa quota sulla Valpadana occidentale, specie sul basso Piemonte mentre sono piovosi lungo la costa ligure. Per il momento accumuli provvisori tra 25-30mm su Imperiese, Savonese e Genovese, 15-20mm sullo Spezzino. Il nuovo fronte arriva di gran carriera al seguito della vecchia perturbazione che sta ancora interessando l'estremo Sud con temporali che si sono attardati nella notte e nelle prime ore della mattinata sul Salento dove si sono cumulati fino a 30mm di pioggia nel Leccese. Sul resto della Penisola la nuvolosità sta progressivamente aumentando con primi deboli fenomeni sulla Sardegna e sull'alta Toscana. Da segnalare anche un progressivo rinforzo dei venti a iniziare dai settori occidentali con punte già di 70km/h sulla Liguria. In nottata forti venti fino a 80km/n hanno interessato il Salento.

PREVISIONI PROSSIME ORE, ITALIA CENTRO SETTENTRIONALE NEL MIRINO DEL MALTEMPO:  fenomeni in intensificazione su tutto il Nord, soprattutto Nordovest con nevicate abbondanti fino a bassa quota, anche al piano sul Piemonte e la Lombardia occidentale, oltre i 200-500m sul Triveneto. Forti temporali interesseranno la Liguria e in serata anche alto Veneto e Friuli. Nel pomeriggio sera intenso peggioramento anche su Sardegna e Toscana con forti temporali soprattutto in Toscana e in arrivo anche sul Lazio. Migliorerà nel contempo sul Salento ma una nuvolosità medio alta anche compatta tenderà ad interessare un po' tutto il Sud con qualche pioggia in arrivo in Campania a fine giornata. Temperature stabili o in lieve aumento al Nord specie sul Triveneto e l'Emilia Romagna. In lieve aumento al Centro Sud con punte fino a 18°C sulle Isole. Venti in rinforzo dai quadranti meridionali, punte di 80km/h su Mar di Sardegna, Mar di Corsica, Mar Ligure, Tirreno settentrionale e alto Adriatico. Mari fino a molto mossi o agitati i bacini settentrionali ed occidentali, mossi gli altri. Ancora agitato lo Ionio settentrionale. La perturbazione agirà anche nel weekend portando forti condizioni di maltempo.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati