23 febbraio 2021
ore 7:30
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 49 secondi
 Per tutti

SETTIMANA ANTICICLONICA. Ci farà compagnia nel corso della settimana il vasto e robusto anticiclone, supportato da miti correnti nord africane che ci proietteranno quasi in primavera. Con esso il tempo rimarrà stabile, anche se si dovranno fare i conti con nebbie e nubi basse nella prima parte della settimana. Avvicinandosi al weekend anche questi disturbi, comunque di poco conto, tenderanno a ridursi e lasceranno spazio a belle giornate soleggiate. Ma proprio nel corso del prossimo fine settimana qualcosa comincerà a muoversi. Si tratterà di un fronte freddo proveniente dal Nord Europa che cercherà di erodere l'anticiclone lungo il suo perimetro settentrionale ed orientale. Ma avrà la peggio, poiché non sarà in grado di smantellarlo e le conseguenze sull'Italia saranno tutto sommato contenute.

CONSEGUENZE NEL WEEKEND. Il fronte in arrivo dal Nord Europa riuscirà giusto a scalfire tra sabato e domenica prima il perimetro settentrionale dell'anticiclone, poi quello orientale. Ne conseguirà un aumento della nuvolosità già nel corso di venerdì sulle Alpi confinali, poi sulle regioni adriatiche ed infine su quelle ioniche, dove comunque rimarrà molto basso il rischio di precipitazioni. Saranno piuttosto le temperature a subire una certa diminuzione per l'ingresso dell'aria più fredda che spingerà il fronte, soprattutto sulle regioni adriatiche e su quelle ioniche, dopo la mitezza addirittura anomala che ci avrà accompagnato in settimana. Un aspetto positivo sarà il rimescolamento dell'aria che avverrà in concomitanza del suo passaggio sull'Italia, grazie all'innesco di una certa ventilazione mediamente settentrionale che potrà ripulire i bassi strati dell'atmosfera. In ogni caso vista la distanza temporale la tendenza potrebbe subire modifiche, vi consigliamo quindi di seguire i prossimi aggiornamenti. Per la tendenza fino all'inizio di marzo clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Guarda i video che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui.

Consulta la situazione in tempo reale attraverso le misure del satellite geostazionario acquisite e rielaborate da3BMeteo


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati