31 dicembre 2020
ore 23:50
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 44 secondi
 Per tutti
Meteo: evoluzione prevista per il 2-3 gennaio
Meteo: evoluzione prevista per il 2-3 gennaio

SITUAZIONE. Rimarrà attiva anche nei primi giorni dell'anno la vasta circolazione di bassa pressione, padrona di quasi tutto il continente europeo e alimentata da correnti fredde in discesa dall'Artico. La sua influenza si estenderà fino alle latitudini mediterranee, dove si genererà un vortice depressionario che piloterà l'ennesima perturbazione diretta verso l'Italia in questa fase della stagione invernale. Si tratterà poi dello stesso fronte giunto a tra la sera di San Silvestro e la giornata di Capodanno, che seguiterà ad interessare gran parte delle nostre regioni nella giornata di sabato, in particolare il Nord e le tirreniche. Domenica, pur in assenza di una perturbazione vera e propria, la permanenza di una circolazione depressionaria estesa dal Centro-Nord Europa al Mediterraneo centrale manterrà una certa instabilità sulle nostre regioni occidentali.

METEO SABATO2 GENNAIO. Maltempo al Nord e sulle regioni tirreniche con rovesci e temporali, più intensi su Toscana e Lazio, dal pomeriggio anche in Campania, diffusa instabilità anche in Sardegna sul versante occidentale. Più asciutto con schiarite sulle regioni adriatiche, ma con tendenza a qualche pioggia o rovesci dal pomeriggio-sera in Puglia. Neve fino in pianura sul Piemonte occidentale, quota neve sui 600/800m sul resto del Nord, compreso l'Appennino tosco-emiliano, 1000/1200m sull'Appennino centrale, fino a 1500m su quello meridionale. Venti forti tra sud-sudovest e sudest, Tramontana scura in Liguria e Maestrale in Sardegna.

Meteo Italia sabato 2 gennaio
Meteo Italia sabato 2 gennaio

METEO DOMENICA 3 GENNAIO. Ancora nuvoloso al Nord salvo qualche schiarita su Ponente Ligure e Alpi centro-occidentali, fenomeni più attenuati rispetto alle 24 ore precedenti con qualche pioggia su Friuli VG e alto Veneto, in esaurimento la sera. Tempo ancora instabile su Sardegna centro-occidentale e regioni tirreniche, fino al nord della Sicilia, con qualche rovescio o temporale più frequente sul basso Tirreno. Maggiori aperture sulle regioni adriatiche, ma con tendenza a qualche piovasco tra pomeriggio e sera su Abruzzo e Puglia. Neve dai 700/1000m sull'Appennino. Ventilazione tesa mediamente occidentale. Per la tendenza fino all'Epifania clicca qui.

Meteo Italia domenica 3 gennaio
Meteo Italia domenica 3 gennaio

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati