21 novembre 2022
ore 23:44
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 14 secondi
 Per tutti

Le vicende atmosferiche che seguiranno la tempesta di Santa Cecilia fanno propendere i modelli matematici per una nuova ciclogenesi sul Mediterraneo. Il minimo scaturirebbe da un impulso di aria fredda nord atlantica che andrebbe ad isolarsi sul nostro bacino in seguito a una notevole rimonta anticiclonica di matrice sub tropicale sull'Europa occidentale. Così, mentre Spagna, Francia e Regno Unito vedrebbero condizioni di tempo stabile e molto mite per il periodo con temperature al di sopra delle medie stagionali, l'Europa centrale e il Mediterraneo avrebbero a che fare con tempo instabile e più freddo

Per quanto ci riguarda, il cambiamento delle condizioni meteo avverrebbe già nell'arco della giornata di venerdì con un fronte perturbato che porterebbe un peggioramento sulla Sardegna e il medio alto Tirreno con le prime piogge e anche dei temporali. Fronte che poi tra sabato e domenica con l'approfondimento del minimo acquisterebbe maggiore energia investendo gran parte della Penisola e portando anche condizioni di maltempo al Centro Sud. In questa fase il Nord sembrerebbe saltato con la sola esclusione della Liguria e dell'Emilia Romagna. Altri dettagli non ne daremo perché l'evoluzione è ancora abbastanza incerta ed è per questo che preferiamo parlare di ipotesi o di tendenza e non di previsione. Molte infatti sono ancora le variabili in gioco e non escludiamo che la situazione possa cambiare nel corso dei prossimi aggiornamenti. Seguiteci sempre


Seguici su Google News


Articoli correlati