7 febbraio 2018
ore 16:24
di Daniele Berlusconi
 Per tutti

Incendio negli impianti di smaltimento dei rifiuti
Incendio negli impianti di smaltimento dei rifiuti

Una problematica ambientale particolarmente delicata è quella degli incendi dei rifiuti nelle discariche italiane. Come spiega Simone Santi di LifeGate negli impianti di smaltimento del Bel Paese si verifica un incendio ogni tre giorni e la tendenza degli ultimi anni non è certo incoraggiante: il 2017 è stato l'anno col maggior numero dei casi. Non si parla in questo caso di rifiuti raccolti illegalmente, fatti bruciare e interrati come nella Terra dei Fuochi, ma bensì di rifiuti raccolti e stoccati in modo regolare.

La causa dei roghi è da ricercare principalmente nella scarsità e nella pochezza degli impianti presenti, spesso molto vecchi e non controllati ma in alcuni casi è stato accertato che gli incendi sono stati appiccati dolosamente, a scopo 'liberatorio', ovvero per far spazio a nuovi rifiuti. Il problema coinvolge tutta Italia, anche se la situazione è particolarmente seria al Nord: la distribuzione territoriale degli incendi negli impianti vede una prevalenza di eventi al settentrione (il 47,5 per cento degli incendi, contro il 16,5 del centro Italia, il 23,7 per cento del Sud e il 12,3 per cento delle isole) che si può spiegare con una presenza maggiore di impianti, che ricevono molti rifiuti dal Centro-Sud, al contrario di quanto avveniva in passato. Un altro grave problema è il modo in cui interviene la giustizia. Come ricorda LifeGate infatti la risposta giudiziaria risulta non omogenea e non particolarmente incisiva: solo su poco meno della metà degli eventi segnalati come potenzialmente dolosi (54 su 118) è stata aperta un'inchiesta e solamente in cinque casi su 261 è stato punito il delitto di incendio doloso o colposo. 

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti