13 giugno 2020
ore 23:30
di Edoardo Ferrara
tempo di lettura
2 minuti, 26 secondi
 Per tutti
Meteo: a quando una fase più stabile e calda?
Meteo: a quando una fase più stabile e calda?

METEO, PERCHE' TUTTI QUESTI TEMPORALI? - Giugno è partito con una fase marcatamente instabile che si sta tutt'oggi protraendo sull'Italia. Gli anticiclonei sono quasi totalmente assenti su gran parte d'Europa, defilati tra Scandinavia e Russia e in pieno Atlantico. Aria fresca e instabile ora dal Circolo Polare Artico ora dal Nord Atlantico si getta così nel cuore del continente europeo, dove danno vita vortici di bassa pressione. Uno di questi sta interessando da qualche giorno l'Italia, specie centro-settentrionale, innescando rovesci e temporali a più riprese. Mancando tuttavia un fronte organizzato, i fenomeni risultano distribuiti in modo caotico e disomogeneo, sia nello spazio che nel tempo: se così in alcune località piove, tuona e grandina, in altre a pochi km le condizioni meteo possono essere opposte, con il sole. In questa circostanza la previsione meteorologica, che ricordiamo non è mai certezza assoluta, risulta estremamente più complessa e soggetta a margini di errore, in quanto il sistema su cui si lavora è totalmente caotico. Non vogliatecene dunque se a volte incorriamo nell'errore: è nostro obiettivo fornire una previsione che sia la più attendibile e vicina alla realtà possibile, ma i fattori in gioco sono infiniti e basta un parametro fuori posto per stravolgere la situazione. 

A QUANDO UNA FASE PIU' STABILE E CALDA? - Tanto premesso veniamo al nocciolo della questione: tanti di voi si stanno chiedendo quando finirà questa fase marcatamente instabile e se arriverà il caldo. Giovedì avremo ancora molti rovesci e temporali ma già venerdì andrà meglio, con una tregua più stabile e soleggiata. Il weekend tuttavia vedrà di nuovo maggiore instabilità atmosferica, che si tradurrà in qualche rovescio o temporale al Centronord, tuttavia in genere meno intenso e diffuso rispetto a questi giorni, comunque alternato a momenti assolati. La prossima settimana a livello generale dovremmo assistere ad un rialzo della pressione e dei geopotenziali sul Mediterraneo centrale: questo si traduce in tempo più stabile in primis al Sud, ma anche al Centro, sebbene qui di tanto in tanto potremo ritrovare qualche spunto instabile. Il sole non mancherà anche al Nord, che tuttavia risentirà di una circolazione ciclonica recidiva tra Francia e Spagna, che piloterà unide correnti sud-occidentali responsabili di qualche rovescio o temporale specie al Nordovest e sulle Alpi, ma a tratti anche sul Nordest. Il clima a livello generale sarà più caldo e pienamente estivo, anzi non si escludono picchi di calore relativamente intensi al Sud, a tratti anche al Centro. 

In conclusione dunque da metà mese il tempo sarà più stabile al Centrosud, anche se non in assoluto, mentre al Nord ancora a tratti instabile ma in generale non quanto questi giorni. Clima ovunque più caldo. Seguiranno aggiornamenti.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati