18 novembre 2022
ore 23:35
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 46 secondi
 Per tutti
Burrasche in arrivo tra il weekend e l'inizio della prossima settimana
Burrasche in arrivo tra il weekend e l'inizio della prossima settimana

VENTI IN INTENSIFICAZIONE. Con l'abbassamento di latitudine del flusso perturbato atlantico fin sul bacino del Mediterraneo si stanno attivando venti sostenuti intorno allo Stivale, destinati a divenire anche a carattere di burrasca tra il weekend e l'inizio della prossima settimana. Il flusso dominante sarà quello occidentale, ma con la formazione di temporanei vortici intorno alla penisola i venti subiranno variazioni di provenienza. Attenzione alle coste esposte, sulle quali si potranno avere alcune mareggiate. La situazione di burrasca si protrarrà e si intensificherà con l'inizio della prossima settimana, quando nuove offensive atlantiche prenderanno ancora di mira le latitudini mediterranee.

SABATO. La formazione di un minimo di pressione sul medio Tirreno innescherà una sostenuta ventilazione a rotazione ciclonica, con raffiche di Maestrale fino a 70-80km/h sul Mar di Sardegna, Libeccio su basso Tirreno, Ionio e basso Adriatico. Raffiche di Bora si intensificheranno in giornata sul Triestino e di Tramontana sul Mar Ligure. Acqua alta prevista sulla Laguna Veneta, con picco di 95cm al primo mattino. Mareggiate sulle coste occidentali sarde, del basso Tirreno, su quelle meridionali della Sicilia e su quelle ioniche.

DOMENICA. Il Maestrale si imporrà su gran parte d'Italia soffiano anche sostenuto con raffiche fino a 80-100km/h su mari e canali delle isole maggiori che risulteranno agitati, con onde alte anche 4 metri. Ancora acqua alta sulla Laguna Veneta con picco di 95cm al primo mattino. Mareggiate saranno probabili sulle coste occidentali di Sardegna e Sicilia, con possibili disagi nei collegamenti marittimi.

INIZIO PROSSIMA SETTIMANA. Maestrale prevalente lunedì, più sostenuto al Centro-Sud, tendenza a Libeccio sul mar Ligure. Entro martedì un nuovo e più profondo vortice in formazione sull'Italia centro-settentrionale innescherà venti di burrasca anche superiori a 100km/h, provenienti tra nordovest, sudovest e sudest, con conseguenti mareggiate anche importanti sulle coste esposte. Possibile acqua alta eccezionale martedì sulla Laguna Veneta quando, complice lo Scirocco che spazzerà l'Adriatico, potrebbe raggiungersi un picco anche di oltre 140cm.

Venti previsti per martedì
Venti previsti per martedì

Seguici su Google News


Articoli correlati