20 gennaio 2022
ore 8:00
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 41 secondi
 Per tutti

Un impulso artico in discesa lungo il bordo destro dell'anticiclone posizionato sull'Europa centro-occidentale scorrerà sull'Italia da giovedì e sarà seguito da un afflusso di correnti fredde settentrionali che ci accompagneranno fino alla fine della settimana. Innescherà un rinforzo dei venti  anche sulle nostre regioni e sui nostri bacini, destinati a divenire molto mossi o localmente agitati.

Giovedì i venti proverranno ancora dai quadranti occidentali, in attesa che il fronte scivoli verso sud lungo lo Stivale. Previste raffiche di 50-70km/h sul Tirreno, mentre sul Mar di Sardegna subentrerà ben presto il Maestrale con raffiche anche fino a 60-80km/h che renderanno il mare molto mosso o agitato e daranno luogo a qualche mareggiata sulla costa sarda occidentale. Ventilazione sostenuta occidentale anche sulle zone interne della Sardegna, da sudovest sulle vallate appenniniche meridionali.

Venerdì dopo il passaggio del fronte i venti si disporranno da nordest su molte aree, a partire dall'Adriatico dove soffieranno fino a 50-70km/h, 60-80km/h sul Mar Ligure. Raffiche sostenute interesseranno inoltre le vallate toscane, mentre soffierà la Bora a Trieste. Venti ancora da ovest-nordovest intorno alle isole maggiori e sullo Ionio. Mari ormai molto mossi o agitati con possibilità di qualche mareggiata sulle coste adriatiche meridionali.

Nel weekend i venti si attenueranno sui bacini settentrionali ma rimarranno ancora tesi su quelli meridionali, soprattutto sabato, quando raffiche fino a 60-80km/h spazzeranno basso Adriatico e Ionio provocando alcune mareggiate sulle coste adriatiche della Puglia. Possibile in una prima fase un po' di fohn sulle vallate alpine e raffiche tese da nord sulle vette.

Hai una webcam da segnalarci? In questa apposita sezione puoi aggiungerla al nostro network >> Webcam.

Guidare in sicurezza con la neve, vi sono diversi errori da evitare tra cui le brusche frenate e l'uso sapiente delle marce. Per saperne di più>> Qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati