25 maggio 2020
ore 17:32
di Alex Guarini
tempo di lettura
2 minuti, 2 secondi
 Per tutti

Manca ancora un mese all'inizio della stagione estiva, ma è già allerta caldo in California - Secondo il National Weather Service americano, il picco di calore è atteso a partire da martedì per diverse aree desertiche, una fase che persisterà senza sosta almeno fino a venerdì prossimo. 

Un robusto campo anticiclonico si rinforzerà ulteriormente, richiamando masse d'aria molto calda, in particolare sul versante meridionale della California. "Aspettatevi giornate roventi nell'entroterra, e in particolare nelle aree desertiche sulle quali la brezza marina avrà scarso effetto", ha detto il NWS.

Le temperature previste - Nel Parco nazionale della Death Valley si potranno raggiungere i 115-120 gradi Farenheit (46-48° centigradi) mentre nel Parco nazionale di Joshua Tree, tra 104 e 114 (40-45°C). Valori massimi e minimi previsti sulle principali località: Los Angeles, 86 e 64; Pasadena, 91 e 66; Woodland Hills, 90 e 64; Long Beach, 79 e 61; Redondo Beach, 73 e 62; Anaheim, 87 e 63; Huntington Beach, 74 e 63; Riverside, 96 e 61; San Bernardino, 97 e 62; e Ontario, 93 e 65.

Le autorità governative in ottica COVID-19 temono assembramenti dei cittadini in cerca di refrigerio nei parchi cittadini e lungo i litorali. Tutte le spiagge rimangono chiuse nella contea di Sonoma. Nelle contee di Marin e San Francisco, molte sono aperte, comprese le spiagge di Stinson, Muir e Ocean. Ma i parcheggi sono chiusi per evitare spostamenti e l'arrivo di forestieri, favorendo quindi l'accesso solo ai residenti che possono camminare o andare in bicicletta. Molte spiagge della Contea di San Mateo sono aperte, ma solo per la corsa, le passeggiate e gli sport acquatici, seppur con parcheggi chiusi.

Nella contea di Santa Cruz, tutte le spiagge sono chiuse dalle 11 alle 17 ogni giorno, con i trasgressori soggetti a una multa di $ 1.000, anche se è consentito attraversare la spiaggia per fare surf o nuotare in qualsiasi momento. L'ufficio di sanità pubblica della contea di Santa Cruz, ha affermato che in questo momento gli assembramenti in spiaggia sono " l'attuale più grande pericolo" in una contea che finora ha visto solo due morti per COVID-19.

Venerdì le fresche correnti oceaniche decreteranno la fine di questa fase rovente - Il flusso d'aria oceanica si porterà verso l'interno, specie in vista del prossimo weekend, dando luogo ad un sensibile calo termico e la formazione di frequenti annuvolamenti in spostamento dal litorale verso l'entroterra.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati