19 luglio 2021
ore 23:49
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
4 minuti, 28 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

TEMPORALI SULLE ALPI OCCIDENTALI. Intanto le ore diurne sono favorevoli allo sviluppo di rovesci e temporali sulle Alpi del Piemonte occidentale, valli cuneesi e torinesi, con interessamento anche del versante francese. Qualche rovescio segnalato inoltre sull'Appennino Ligure alle spalle di Genova.

ROVESCI E TEMPORALI SU GRAN PARTE DEL SUD. Le regioni meridionali sono in gran parte coinvolte dall'instabilità pomeridiana, specialmente le zone interne. Si segnalano rovesci e temporali sparsi in Campania con primi sconfinamenti alla costa napoletana, in Basilicata rovesci che sconfinano al Golfo di Taranto, temporali in atto in Calabria sul Pollino ma anche su Crotonese e Catanzarese e sconfinamenti alla costa ionica. Qualche focolaio temporalesco si è sviluppato inoltre sulle zone interne della Sicilia, ma è in Puglia che proseguono le criticità per le forti precipitazioni di oggi, anche a carattere alluvionale come avvenuto sul Gargano. La situazione ora è in via di miglioramento sulla Puglia settentrionale ma l'instabilità si è spostata più a sud con temporali sull'area di Barletta. Anche sul Salento la situazione è in via di miglioramento, ma alcuni rovesci si attardano sul Tarantino.

IL MOLISE CHIEDE LO STATO DI EMERGENZA. Dopo il violento maltempo del weekend la regione Molise ha chiesto lo stato di emergenza. Danni ingenti in diversi comuni, tra cui San Giovanni in Galdo in provincia di Campobasso, dove un fulmine ha colpito un campanile, e Petacciato dove si sono avuti frane, smottamenti e allagamenti. Anche oggi qualche rovescio o temporale sta interessando la regione, specie le zone interne.

NUOVI ACQUAZZONI AL CENTRO, ANCHE A ROMA. Con il passare delle ore pomeridiane anche le regioni centrali iniziano ad essere interessate da rovesci e qualche temporale. In particolare i fenomeni riguardano i Sibillini, le zone interne dell'Abruzzo e del Lazio, con rovesci giunti anche a Roma.

INSISTONO FORTI TEMPORALI NEL SALENTO. Prosegue l'attività temporalesca sulla Puglia meridionale nel corso del pomeriggio, proseguono anche le piogge sul Foggiano seppur con minore intensità rispetto alle prime ore della giornata, alluvionali. Tra le provincie di Taranto e Lecce si stanno manifestando i rovesci più intensi, anche accompagnati da raffiche di vento. Temporali anche su Metapontino, su Appennino calabro-lucano e sulla Sila.

TEMPORALI RAGGIUNGONO IL SALENTO. Dal tardo mattino anche il Salento è stato raggiunto dai temporali, dopo la situazione addirittura alluvionale che si è verificata sul Foggiano. Rovesci e temporali interessano sia Tarantino che Leccese, a tratti anche forti. Altri focolai temporaleschi si stanno contemporaneamente formando sul settore calabro-lucano all'ora di pranzo.

CRITICITA' NELL'ENTROTERRA GARGANICO. Le piogge e i temporali incessanti che stanno prendendo di mira l'alta Puglia hanno creato criticità nell'entroterra garganico, in particolare a San Marco in Lamis. Si segnalano allagamenti di scantinati e strade, alcune trasformate in torrenti, altre chiuse al traffico, tra cui la Statale 272 a causa di una frana. 'È un evento straordinario, non uscite da San Marco in Lamis e non cercate di raggiungere San Marco in Lamis' riferisce la Protezione Civile. Molti residenti sono bloccati in casa perché impossibilitati ad uscire a causa delle strade allagate.

Allagamenti a San Marco in Lamis (Fonte Foggiatoday)
Allagamenti a San Marco in Lamis (Fonte Foggiatoday)
Smottamenti via San Nicandro (Fonte Foggiatoday)
Smottamenti via San Nicandro (Fonte Foggiatoday)
Tavoliere, campi allagati (Fonte Foggiatoday)
Tavoliere, campi allagati (Fonte Foggiatoday)

SITUAZIONE. Il centro di bassa pressione che nel weekend ha raggiunto l'Italia dall'Europa centrale si sta portando dal basso Adriatico verso i Balcani ed è ancora in grado di influenzare il tempo su alcune delle nostre regioni con rovesci e temporali localmente anche intensi. Sarà il Sud Italia a subire i fenomeni più intensi, soprattutto nel pomeriggio quando sulle zone interne si genereranno temporali a tratti violenti con diffusi sconfinamenti alle coste. Ma anche il Nordovest sarà soggetto ad una locale instabilità, specie sulle Alpi, nonostante le regioni settentrionali comincino a beneficiare degli effetti stabilizzanti di un campo di alta pressione in espansione dall'Europa occidentale.

PUGLIA BERSAGLIATA DA NUBIFRAGI. L'area maggiormente soggetta all'instabilità è quella del basso Adriatico, in particolare il Foggiano, dove si registrano ormai alcune criticità a causa del protrarsi di temporali e nubifragi ormai da diverse ore. Nella notte e nelle prime ore del mattino il Gargano ha subito nubifragi e allagamenti con ripercussioni sulla circolazione stradale a San Marco in Lamis, San Severo e San Giovanni Rotondo. Qualche rovescio sconfina alla Campania orientale, mentre altre piogge interessano le zone interne dell'Abruzzo.

METEO PROSSIME ORE. Sarà la dorsale appenninica centro-meridionale l'area più esposta all'instabilità, con rovesci e temporali che culmineranno nel pomeriggio su Basilicata e alta Calabria dove sono attesi fenomeni anche intensi, a tratti accompagnati da grandine con locali nubifragi. Forti temporali inoltre sul Salento. Altri rovesci attesi sulla dorsale marchigiana e abruzzese, in sconfinamento alle coste di basso Lazio e Campania, rovesci attesi poi sulla Sicilia interna in sconfinamento alla costa meridionale. Al Nord sono attesi alcuni rovesci o temporali nel pomeriggio sulle Alpi occidentali, localmente fin sul sud della Sardegna. Altrove maggiori spazi soleggiati e in serata tendenza a generale attenuazione dei rovesci. Temperature stabili o in lieve aumento, su valori ovunque gradevoli. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per l'evoluzione per i giorni successivi clicca qui.

Meteo prossime ore
Meteo prossime ore

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati