9 settembre 2022
ore 23:56
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
7 minuti, 6 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

ORE 19:00 ULTIMI TEMPORALI AL NORD, BILANCIO PLUVIOMETRICO SOPRA MEDIA. Mentre l'instabilità temporalesca si attarda sulle regioni settentrionali con qualche ultimo piovasco, anche intenso tra l'Emilia Romagna e il Friuli, si traccia un bilancio pluviometrico della giornata. Notevoli gli accumuli della mattinata tra il basso Lazio e l'alta Campania con punte di 100mm nella provincia di Latina. Piogge intense anche tra Lombardia, Veneto e Friuli con apporti fino a 70mm tra le provincie di Venezia, Udine e Trieste. Nell'area di Trieste si vanno cumulare oltre 200mm di pioggia in due giorni contro una media mensile che ne dovrebbe vedere soltanto 130/150. Ma siamo ben oltre la media pluviometrica dell'intero mese anche su altre zone, sul basso Lazio, sull'Umbria, sulle Marche e localmente anche in Abruzzo, Lombardia, Piemonte. Ed è solo il 10 di settembre. Queste piogge sono ancora abbastanza inefficaci per ricaricare le falde perché troppo intense e concentrate in lassi di tempo brevi su piccole aree, sono precipitazioni che per lo più dilavano con i danni che abbiamo visto: alluvioni lampo, frane, smottamenti e colate di fango. Tutta acqua che si, finisce nei fiumi e va ad innalzarne gli argini ma dal punto di vista dell'approvvigionamento idrico serve a poco e da quello agricolo fa più danni che altro. Senza poi contare che spesso questi nubifragi si accompagnano anche a forti grandinate.

I temporali in atto sull'Emilia Romagna

Trieste ancora colpita da  forti temporali

mentre arrivano ancora video sul nubifragio che ha interessato ieri la città

AGGIORNAMENTO ORE 17,10. GRANDINE A SUD DI UDINE. Si stanno intensificando i temporali che impegnano le zone meridionali della provincia di Udine. Grandinate in corso nei pressi della A4 vicino a Palmanova, così come sulle Prealpi Giulie, mentre rovesci si spingono oltre il confine di stato con la Slovenia.

AGGIORNAMENTO ORE 16,20. LOCALI ROVESCI E TEMPORALI SUL LAZIO. Dopo quelli intensi del mattino nuovi temporali si stanno generando sulle zone interne del Lazio, in particolare a sud di Roma nella zona di Genazzano, destinati a portarsi gradualmente verso le aree meridionali della regione nelle prossime ore. Segnalati altri rovesci lungo la valle dell'Aniene e sui Castelli Romani.

AGGIORNAMENTO ORE 16. PRIMI TEMPORALI IN EMILIA. Anche l'Emilia Romagna sta vedendo fiorire alcuni temporali. I primi si sono formati nel pomeriggio sulla fascia appenninica tra Reggiano e bolognese, ma con passare dei minuti hanno cominciato a propagarsi a tratti della pianura. Qualche rovescio segnalato infatti alle porte di Reggio Emilia.

AGGIORNAMENTO ORE 15. NORDEST BERSAGLIATO DAI TEMPORALI. Anche nel pomeriggio le regioni nordorientali si ritrovano alle prese con temporali sparsi, anche di forte intensità. Mentre scriviamo temporali sono in corso sul Padovano, Rodigino e verso il Delta del Po e il Veneziano. Contemporaneamente altri rovesci temporaleschi si stanno rigenerando sul Friuli, sulle aree meridionali della zona di Udine.

AGGIORNAMENTO ORE 12,30. FORTI TEMPORALI TRA LOMBARDIA E VENETO. Nella tarda mattinata temporali a tratti intensi e accompagnati da grandine hanno colpito parte della Lombardia orientale, in particolare Mantovano e Bresciano, e si stanno spostando verso est valicando il confine con il Veneto raggiungendo il Veronese.

AGGIORNAMENTO ORE 12,10. TRIESTE DI NUOVO SOTT'ACQUA, ALLAGAMENTI A LIGNANO SABBIADORO. Dopo il violento nubifragio di ieri anche questa mattina un forte temporale si abbattuto su Trieste, anche accompagnato da grandine e colpi di vento. Si tratta degli stessi temporali che poco prima avevano interessato il Veneziano, poi la costa friulana occidentale e infine il Triestino. Nella loro traiettoria hanno colpito in particolar modo Lignano Sabbiadoro, provocando importanti allagamenti. Allagamenti anche nella vicina Bibione.



La situazione a Bibione:


AGGIORNAMENTO ORE 10,20. NEVE SULLE ALPI LOMBARDE. Sulle Alpi lombarde l'abbassamento della temperatura ha permesso ai fiocchi di neve di portarsi fino a quota 2500m in mattinata durante i fenomeni più intensi, imbiancando con uno strato di pochi centimetri i comprensori sciistici della Valtellina oltre i 2700m.

AGGIORNAMENTO ORE 9,40. LOMBARDIA, TEMPORALI E LOCALI GRANDINATE TRA BERGAMASCO E BRESCIANO. Parte dell'alta Lombardia è alle prese con rovesci temporaleschi anche intensi, come sta accadendo tra le valli bergamasche e quelle bresciane, dove sono in atto fenomeni accompagnati da locali grandinate, in movimento da ovest verso est.

Nel seguente video la situazione questa mattina a Lonato (BS):

AGGIORNAMENTO ORE 9,30. TEMPORALI IN INTENSIFICAZIONE SUL TRIVENETO. Sono già in intensificazione in temporali su alcune zone del Triveneto, in particolare sulle alte pianure venete e sul basso Friuli, anche accompagnati da locali grandinate. Si segnala inoltre qualche temporale in sconfinamento alla costa veneta e a quella friulana.

AGGIORNAMENTO ORE 9. NUBIFRAGIO SU NAPOLI, ALCUNI DANNI. Il nucleo temporalesco che alle prime ore del mattino aveva valicato il confine tra Lazio e Campania ha proseguito la sua corsa verso sud fino a raggiungere Napoli. Qui un forte nubifragio ha interessato il capoluogo campano, colpendo soprattutto il centro della città e il Vomero. Si segnalano alcuni danni per alberi caduti sulla sede stradale e allagamenti. Il temporale si è successivamente spostato verso il Salernitano, ma in forma più attenuata.

Nel seguente video il nubifragio a Napoli:

Il cielo a Salerno alle ore 9 (Foto di Angelo Concilio)
Il cielo a Salerno alle ore 9 (Foto di Angelo Concilio)

AGGIORNAMENTO ORE 8. Il vortice britannico comincia a mettersi lentamente in cammino verso il Mare del Nord e i fronti ad esso associati continuano a scorrere da ovest verso est coinvolgendo anche parte delle nostre regioni, soprattutto quelle settentrionali. In avvio di giornata ritroviamo alcuni temporali che interessano la Lombardia, altri il Friuli VG, mentre sulle regioni centrali si assiste ad una pausa più asciutta. Il ramo più meridionale dell'area instabile ha raggiunto però la Campania, con temporali anche forti che si estendono fino al Molise.

FORTI TEMPORALI IN LOMBARDIA. Dopo quelli che hanno devastato ieri il Comasco oggi nuovi temporali hanno bersagliato all'alba Varesotto e Comasco e si sono rapidamente spostati verso Lecchese, alto Bergamasco, zona di Sondrio, anche con forte intensità e locali grandinate. Temporali al primo mattino anche su Lomellina e Milanese.

NUOVI ROVESCI E TEMPORALI SU PARTE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA. Dopo i violenti nubifragi che ieri si sono scaricati su Goriziano e Triestino, oggi la giornata comincia all'insegna dell'instabilità comincia all'insegna dell'instabilità sulla Giulia, alle prese con rovesci e temporali che sulla fascia prealpina superano già i 30mm dalla mezzanotte.

TEMPORALI ANCHE INTENSI DAL PONTINO VERSO L'ALTA CAMPANIA. Più a sud ritroviamo una cella temporalesca che dal basso Lazio si è spostata verso l'alta Campania, caratterizzata da temporali anche violenti con locali grandinate. Inizialmente interessato il Pontino con temporali anche grandinigeni che si sono successivamente spostati sul Casertano. La stessa cella temporalesca estende i suoi fenomeni verso est coinvolgendo Molise e alta Puglia, seppur con fenomeni più deboli.

METEO PROSSIME ORE. In mattinata instabilità su alta Lombardia con rovesci e temporali soprattutto sulla fascia prealpina, ma in graduale attenuazione in giornata con parziali schiarite in arrivo e clima asciutto entro sera. Instabilità in aumento sull'alto Triveneto con primi temporali al mattino su Friuli, Prealpi e Trentino. Fenomeni in intensificazione nel pomeriggio con rovesci e temporali concentrati soprattutto su Alpi, Prealpi e medio-alte pianure, specie tra Vicentino, Bellunese, Trevigiano, Pordenonese, Udinese e Goriziano, dove saranno possibili grandinate, nubifragi ed improvvisi colpi di vento con accumuli pluviometrici di oltre 30/40mm; nel pomeriggio sconfinamento dei fenomeni alle coste friulane e a quelle dell'alto Veneziano, in attenuazione in serata. In giornata instabilità in intensificazione sull'Appennino Emiliano con rovesci e temporali in locale sconfinamento alla pianura pedemontana. Ampie schiarite invece al Nordovest. Un po' di variabilità insisterà anche su tratti del Centro, specie le zone interne dove ricompariranno alcuni rovesci in giornata, ma con tendenza a schiarite. Condizioni più soleggiate al Sud, salvo rovesci e temporali al mattino tra alta Campania, Molise e alta Puglia, in attenuazione in giornata e con tendenza a schiarite. Temperature in lieve calo al Nord, in lieve aumento al Centro-Sud con punte anche di 36/38°C su est Sicilia e Calabria ionica. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per la tendenza per il weekend clicca qui.

Meteo prossime ore
Meteo prossime ore

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati