12 aprile 2021
ore 23:55
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
4 minuti, 18 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

FORTE TEMPORALE CON GRANDINE A LUCCA. E' proprio la Lucchesia l'area più colpita dal maltempo, con i suoi oltre 170mm di accumulo pluviometrico nelle ultime 24 ore. Nel pomeriggio di oggi, lunedì, un forte temporale si è scaricato sull'area, accompagnato da una violenta grandinata che provocato allagamenti trasformando alcune strade in veri e propri torrenti. Intanto alcuni rovesci hanno raggiunto parte del Sud peninsulare, in particolare Campania, medio-alta Puglia, alta Calabria e Basilicata. Temporali pomeridiani sviluppatisi anche sul Piemonte occidentale, nel Pinerolese.


ALLAGAMENTI IN TOSCANA. Le piogge battenti di lunedì stanno provocando i primi allagamenti nel pomeriggio di lunedì in Toscana con ingrossamento dei corsi d'acqua. A Suvereto, in provincia di Livorno, è stata chiusa una strada. Gli accumuli pluviometrici più importanti si registrano però nelle zone interne della Lucchesia, dove nelle ultime 24 ore si superano localmente i 170mm. Si segnalano anche alcuni temporali nell'alta Toscana.

OLTRE 100MM SULL'APPENNINO TOSCO-EMILIANO. Gli accumuli pluviometrici più importanti dalla mezzanotte si registrano al momento sulla dorsale appenninica tosco-emiliana, con punte di oltre 100m a fine mattinata sulla zona del Monte Cimone. Importanti accumuli anche nel Friuli VG, con punte di oltre 50mm sulle Prealpi carniche.

TEMPORALI IN SARDEGNA. Il ramo più meridionale del fronte sta transitando sul mediterraneo e in tarda mattinata ha dato vita ad alcuni rovesci temporaleschi in Sardegna. In particolare è sul settore settentrionale dell'isola che sono in atto i fenomeni, in movimento dal Sassarese verso la Costa Smeralda, passando per le Bocche di Bonifacio.

ROVESCI TRA LIGURIA E OVEST LOMBARDIA. Una linea frontale si sta muovendo da ovest verso est in mattinata e si inarca dalla Liguria alla Lombardia occidentale, passando per il Piemonte orientale. Lungo questa area si sviluppano rovesci a tratti anche intensi che si prolungano verso nord fino all'alto Piemonte (Verbano) e alta Lombardia, sconfinando alla Svizzera. Si tratta di una linea frontale distinta da quella più avanzata verso est, che coinvolge invece Emilia centro-orientale, veneto e Friuli, anche in questo caso con fenomeni a tratti intensi, con accumuli pluviometrici ormai anche superiori ai 40mm sulla Giulia.

SITUAZIONE. Pilotata dalla depressione atlantica in approfondimento sulla Francia una nuova perturbazione ha raggiunto le regioni centro-settentrionali, innescando piogge e rovesci localmente di forte intensità, coadiuvata da un minimo secondario di bassa pressione che va scavandosi in avvio di mattinata sul Golfo Ligure. I fenomeni più insistenti si stanno concentrando soprattutto su Nordest, Emilia Romagna e Toscana, pur coinvolgendo anche il resto delle regioni centro-settentrionali.

FINO A 60MM IN TOSCANA. E' il settore alto tirrenico quello interessato dai fenomeni più intensi, in particolare tra Spezzino orientale e alta Toscana. Sulla Lucchesia gli accumuli pluviometrici solo dalla mezzanotte toccano i 60mm, ma allargando il campo alle ultime 24 ore si raggiungono punte localmente di quasi 120mm.

PIOGGE BATTENTI SU EMILIA E NORDEST. Piove con insistenza sull'Emilia Romagna con gli accumuli più rilevanti che si registrano sulle zone appenniniche al confine con la Toscana, dove oscillano intorno ai 40-60mm dalla mezzanotte ma raggiungono punte di 80mm tra Abetone e Cimone.

NEVE IN MONTAGNA. Nevica sulle Alpi già a partire dai 1000/1200m, ma è sull'Appennino settentrionale che si stanno avendo i fenomeni più intensi, anche se nelle ultime ore il limite delle nevicate si è innalzato notevolmente a causa del richiamo di correnti miti meridionali, dopo le gli accumuli di domenica. Sul Monte Cimone la temperatura all'alba di lunedì è di +1°C e i fiocchi hanno ormai lascato posto alla pioggia.

Di seguito alcuni video che riprendono la nevicata di oggi a Madesimo (SO) e Montespluga:

METEO PROSSIME ORE. Il maltempo insisterà al Nord con piogge e rovesci diffusi che si concentreranno su Lombardia e Triveneto, specie a ridosso della fascia alpina, mentre tenderanno gradualmente ad attenuarsi al Nordovest dove entro sera si affacceranno anche alcune schiarite. Neve sulle Alpi oltre gli 800/1000m, a tratti anche più in basso in serata sui confini alto atesini. Maltempo sulle regioni centrali con piogge e rovesci temporaleschi in Toscana, anche di forte intensità e localmente a carattere di nubifragio, che raggiungeranno anche il Lazio tra il pomeriggio e la sera, nonché l'Umbria. Fenomeni più sporadici sulle regioni adriatiche, anche con qualche schiarita sulle coste, specie abruzzesi. Limite neve sull'Appennino sui 1800/2000m, in lieve calo in serata in Toscana. Qualche pioggia anche in Sardegna, in attenuazione in serata. Al Sud cieli offuscati da stratificazioni alte, ma con nubi in ispessimento tra il pomeriggio e la sera su Campania, alta Calabria, Lucania e medio-alta Puglia, dove comparirà qualche pioggia. Asciutto invece sul versante ionico. Venti tesi tra sud e sudest, tendenti a disporsi di Maestrale sul Mar di Sardegna dove diverranno anche forti. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per le previsioni per martedì clicca qui.

Meteo Italia lunedì, perturbazione in transito
Meteo Italia lunedì, perturbazione in transito

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati