19 gennaio 2021
ore 12:34
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 3 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. Il gelo russo che da giorni ha conquistato anche l'Italia, facendo sprofondare la colonnina di mercurio anche di parecchi gradi sotto lo zero, ha i giorni contati. Gradualmente, nei prossimi giorni, verrà scalzato da più miti correnti oceaniche che prenderanno il sopravvento e conquisteranno l'Europa centrale e mediterranea, relegando le masse d'aria fredda sempre più verso est. Per altre 24 ore tuttavia temperature molto basse e inferiori alle medie continueranno a farci compagnia, soprattutto di notte in presenza di cieli sereni e inversioni termiche, tanto che martedì al Nord e sulle zone interne del Centro si registreranno ancora valori intorno o inferiori allo zero con punte di -6/-8°C sui fondovalle alpini.

DA META' SETTIMANA RESPIRO PIU' MITE. Tra mercoledì e giovedì con l'ingresso di correnti più umide e miti sudoccidentali, che precederanno l'arrivo delle perturbazioni atlantiche dalla metà della settimana, le temperature minime torneranno a salire e difficilmente si registreranno valori negativi, nemmeno al Nord. Potremo aspettarci valori intorno a 0/+3°C sulla Val Padana, 4/8°C al Centro-Sud con punte fino a 12/14°C in Sicilia. Per quanto riguarda i valori diurni l'aumento sarà più sensibile da mercoledì al Centro-Sud con valori sui 13/15°C e localmente superiori, in attesa di un peggioramento. Mentre al Nord le giornate saranno caratterizzate da una scarsa escursione termica diurna con massime sui 4/7°C e piogge in intensificazione nel corso di giovedì. Le ultime roccaforti del freddo resisteranno solo sulle Alpi, dove almeno in una prima fase la neve riuscirà a cadere a quote molto basse se non localmente di fondovalle, anche se con il passare dei giorni il limite pioggia/neve è destinato a salire gradualmente.


Il maltempo sta colpendo solo l'Italia o anche altre parti dell'Europa? Scopri il tempo previsto in Europa e nel Mondo.

Per conoscere in tempo reale dove sta piovendo o nevicando consulta la nostra sezione Radar, con immagini in Real Time delle precipitazioni sia a livello nazionale che regionale.

L'ondata di maltempo sarà accompagnata da venti sostenuti che spazzeranno diverse zone della nostra Penisola. Per tutti i dettagli consulta le nostre mappe dei venti.

Le piogge in arrivo riusciranno a migliorare la qualità dell'aria nelle nostre città? Per capire come saranno le concentrazioni dei principali inquinanti visita la sezione inquinanti.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati