18 febbraio 2021
ore 9:58
di Carlo Migliore
tempo di lettura
2 minuti, 57 secondi
 Per tutti
Gelo e neve eccezionali sugli USA, anche in Texas e Louisiana
Gelo e neve eccezionali sugli USA, anche in Texas e Louisiana

AGGIORNAMENTO GIOVEDI' ORE 9:00, SI AGGRAVA IL BILANCIO DELLE VITTIME, NUMEROSI INCIDENTI, BLACKOUT ELETTRICI  - Nonostante questa impressionante tempesta invernale con eccezionale ondata di gelo sta lentamente mollando la presa, la situazione negli States rimane molto critica. Nel frattempo aumenta il numero delle vittime, almeno una trentina in otto Stati, a causa di incidenti stradali, cadute sul ghiaccio, avvelenamento da monossido di carbonio per riscaldamento e ipotermia. Impressiona come il gelo intenso abbia raggiunto e paralizzato gli Stati più meridionali come Texas e Lousiana. Le ultime due vittime accertati in Kentucky e Lousiana; solo in Texas dalla scorsa domenica sono morte 10 persone, anche a Houston. Altre vittime si contano in Kentucky, Tennessee, Missouri, Oregon, oltre alle tre vittime dell'incredibile tornado di lunedì notte nel Nord Carolina. 

La città di Houston è rimasta per un terzo senza acqua potabile ed energia elettrica, lasciando milioni di persone al freddo. In Texas vengono spediti generatori e carburante, mentre il presidente Joe Biden ha dichiarato lo stato di Emergenza Federale. 

In Louisiana mercoledì è stata chiusa una porzione dell'arteria Interstate 20, una situazione senza precedenti secondo la polizia locale. In Oregon oltre 157.000 persone sono rimaste senza energia elettrica, oltre 100.000 in Kentucky, 71000 nella West Virginia, 49000 in Louisiana. 

Nel frattempo gelo e neve ancora interessano gran parte degli States centro-orientali con temperature abbondantemente sotto lo zero: nevica a Chicago con -7°C, a Denver con -6°C; -13°C a Minneapolis e -12°C a Kansas City. Le temperature stanno comunque progressivamente aumentando pur rimanendo basse, anche sul Texas: -4°C a Dallas, 0°C a Houston. Freddo e neve proseguiranno fino a venerdì, a seguire un generale addolcimento termico a partire da Ovest. 

ADESSO E' EMERGENZA GHIACCIO: dopo le abbondanti nevicate e le temperature sottozero dei giorni scorsi aria umida e più mite richiamata dal golfo del Messico è andata a sovrapporsi allo strato gelido presente al suolo determinando estesi fenomeni di gelicidio tra Texas e Louisiana. Il ghiaccio ha ricoperto tutte le superfici dalle strade alle auto e causato ulteriori problemi alla circolazione con migliaia di incidenti. Due milioni e mezzo di persone restano ancora senza energia elettrica. Interrotta anche la campagna di vaccinazione contro il covid-19. Il numero delle vittime è salito a 20 incluse le 3 vittime causate dal tornado di Brunswick in Nord Carolina.






IMPRESSIONANTE la copertura nevosa causata dall'ondata di gelo, visibile dalle immagini satellitari. Il 75% dell'intero territorio statunitense è coperto di neve. Il Texas è un'immensa pista da sci fino alla costa, raggiunto anche il Messico settentrionale.


TEMPERATURE ANCORA GLACIALI: sebbene in lieve aumento le temperature restano nettamente sotto media con valori ancora glaciali sulle pianure centrali americane e del Midwest. A nord si va dai -30°C del Nord Dakota ai -20°C dello Stato di New York, al centro dai -22°C del Nebraska ai -17°C del Kentucky e a sud dai -17°C del Nuovo Messico ai -7°C dell'Alabama. Record di freddo oltre che a Huston con -17°C, anche a New Orleans che ha toccato una minima di -4°C. Nel corso delle prossime 48 ore correnti via via più miti scalzeranno il gelo dagli stati meridionali, farà ancora molto freddo invece sugli stati centrali e settentrionali con ulteriori nevicate e blizzard dal Midwest sino alla East Coast.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati