5 aprile 2021
ore 13:19
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 29 secondi
 Per tutti
Immagine di archivio
Immagine di archivio

IL NORD EUROPA PIOMBA IN INVERNO. E' ormai in corso alle alte latitudini europee l'irruzione invernale annunciata da giorni, che nel giro qualche ora raggiungerà anche l'Italia. Nella giornata di Pasquetta il fronte di irruzione, alimentato da gelide correnti groenlandesi, ha già raggiunto isole britanniche e Scandinavia e dal Mare del Nord anche le coste del Vecchio Continente. Il clima è gelido in Islanda, dove le temperature diurne oscillano intorno ai -10°C, mentre rovesci di neve raggiungono le coste scozzesi e addirittura le pianure tedesche settentrionali, dove le temperature diurne segnano solo pochi gradi sopra lo zero.

Immagine satellite Europa lunedì di Pasquetta
Immagine satellite Europa lunedì di Pasquetta

NEVE IN PIANURA, VENTI A OLTRE 150KM/h. Nevica poi su buona parte della Penisola Scandinava, con fiocchi sui fiordi norvegesi e chiaramente su Lapponia e Golfo di Botnia, ma anche sul nord della Germania e in Olanda, mentre piove su Germania centrale e Polonia ma con temperature in sensibile diminuzione e i rovesci sono accompagnati anche da qualche fenomeno temporalesco. Contemporaneamente i venti settentrionali stanno assumendo carattere tempestoso, con raffiche di 160km/h nel nord della Germania, 150km/h in Norvegia, 120km/h sui rilievi polacchi, 100km/h in Danimarca.

MARTEDÌ ANCORA PIU' FREDDO. Nel corso di Pasquetta il carico di aria gelida si riverserà su tutta l'Europa centrale, facendo crollare ulteriormente le temperature e si spingerà fino ai versanti settentrionali delle Alpi. Domani, martedì, la massa di aria di estrazione groenlandese si intensificherà ulteriormente e le temperature subiranno una continua diminuzione, permettendo alla neve di cadere anche in pianura su Belgio, Olanda, Danimarca e gran parte della Germania e qualche fiocco potrebbe fare la sua comparsa addirittura a Parigi.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati