11 maggio 2019
ore 8:58
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 30 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. Dopo la breve pausa più stabile che caratterizza la giornata di sabato, una nuova perturbazione si accinge ad attraversare l'Italia a partire dalle prime ore di domenica. Sarà accompagnata da un vortice carico di aria fredda che entro l'inizio della settimana si posizionerà intorno all'Italia determinando la prosecuzione dell'instabilità anche nella giornata di lunedì, quando i fenomeni raggiungeranno con più determinazione anche la dorsale appenninica e la quota neve scenderà anche sensibilmente per l'ingresso più deciso dell'aria fredda.

METEO NEVE DOMENICA. Fiocchi attesi già nelle ore notturne o del primo mattino sui confini valdostani, piemontesi, retici e alto atesini dai 1000/1100m. Nevicate che si intensificheranno al mattino sulle Dolomiti con fiocchi fino a 800/1000m, a tratti fino a 600/700m su Carnia e Tarvisiano. La neve potrà dunque imbiancare nuovamente località come Cortina d'Ampezzo, Arabba, Santo Stefano di Cadore, Sappada, Forni di Sopra, Sella Nevea e Tarvisio. Nevicate in attenuazione nel pomeriggio ma in nuova intensificazione in serata su Giulia, Carnia e Cadore con debole neve dai 900/1200m. Sulle Alpi occidentali neve relegata prevalentemente ai confini, oltre i 1400m.

Sull'Appennino centro-settentrionale tempo in peggioramento dal pomeriggio con fenomeni in trasferimento dal settore tosco-emiliano a quello umbro-marchigiano e localmente in serata fino a quello abruzzese. Quota neve in calo fino a 1300/1400m sulla dorsale emiliana durante i fenomeni più intensi, inizialmente a 1800/2000m sull'Appennino centrale, ma in calo fino a 1500/1700m.

METEO NEVE LUNEDÌ. Schiarite sempre più ampie sulle Alpi occidentali, mentre su quelle orientali permarrà una spiccata variabilità con deboli nevicate più frequenti al mattino sul settore dolomitico dai 1000/1300m, in attenuazione in giornata.

Maggiore instabilità invece sulla dorsale appenninica con neve anche in forma di temporale a tratti, in calo fino a 600/700m sul settore romagnolo. Sul resto dell'Appennino centrale limite neve sui 1300/1500m ma in calo fino a 1000/1200m, in calo in giornata fino a 1300/1500m su quello molisano e campano.

Con l'avvento della stagione primaverile è tempo di allergie. Scopri la concentrazione di  POLLINI nella tua città. 

Come evolverà il tempo nelle prossime settimane? Consulta la nostra sezione dedicata alle TENDENZE A LUNGO TERMINE

Segui l'evoluzione in diretta attraverso la nostra sezione radar

Consulta la nostra fotogallery con tutte le immagini aggiornate

Consulta la nostra videogallery con tutti i video aggiornati

Segui l'evoluzione del tempo dei prossimi giorni nella sezione METEO ITALIA

Segui l'evoluzione meteorologica in tempo reale dai satelliti ad alta risoluzione presenti nella nostra sezione SATELLITI

Come varieranno le temperature nei prossimi giorni? Scoprilo nella nostra sezione MAPPE

Per conoscere la concentrazione di inquinanti sulla tua zona consulta la nostra sezione dedicata alla QUALITÀ DELL'ARIA

Consulta la nostra fotogallery con tutte le immagini aggiornate

Per conoscere la concentrazione di inquinanti sulla tua zona consulta la nostra sezione dedicata alla QUALITÀ DELL'ARIA

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati