22 febbraio 2019
ore 11:03
di Edoardo Ferrara
tempo di lettura
2 minuti, 51 secondi
 Per tutti

METEO, SUPER ANTICICLONE METTE KO L'INVERNO - Anticiclone sub-tropicale di vaste proporzioni in ulteriore rinforzo non solo in Italia ma anche su buona parte d'Europa, che nei prossimi giornisperimenterà un assaggio anticipato di Primavera. L'enorme bolla di aria calda e stabile che lo alimenta in quota si spinge infatti da Spagna e Algeria fin verso Baltico, Polonia, Ucrania, inglobando tutta l'Europa centrale, Francia e anche Inghilterra. Solo i Balcani e in parte il Sud Italia risentono di una residua circolazione fredda retrograda con rovesci sparsi nevosi anche a bassa quota, ma pure qui l'anticiclone farà piazza pulita nei prossimi giorni. Le grandi perturbazioni atlantiche saranno costrette a scorrere a latitudini molto settentrionali, interessando la medio-alta Scandinavia, Irlanda, Scozia e marginalmente l'Inghilterra. 

PRIMAVERA AL CENTRO-NORD, RESIDUA INSTABILITA' AL SUD - Per quanto dunque riguarda l'Italia avremo la prosecuzione del tempo stabile e secco soprattutto al Centronord, con temperature ben oltre la norma soprattutto nelle massime, che potranno superare punte di 13-14°C; 'caldo' sulle Alpi con zero termico anche superiore ai 3000m di quota! Attenzione inoltre al ritorno di nubi basse o nebbie che potranno ridurre la visibilità a partire dal weekend in Valpadana e gradualmente anche sulle valli del Centro nei giorni a seguire. Contestualmente la qualità dell'aria andrà peggiorando in modo sensibile, specie in Pianura Padana. Il Sud risentirà infine di residue correnti fredde dai Balcani con maggiore variabilità e occasionali rovesci, nevosi anche a quote medio-basse, ma in definitivo esaurimento sabato e con temperature in netto aumento nei giorni a seguire. La domenica si prospetta di fatto in prevalenza soleggiata ovunque ( salvo appunto locali nebbie in Valpadana )

QUANTO DURERA'? - Dopo l'apice raggiunto nel weekend, l'anticiclone subirà l'attacco delle perturbazioni atlantiche alla quale opporrà però una strenua resistenza. Dunque pur indebolita, l'alta pressione favorirà tempo in prevalenza stabile per gran parte della prossima settimana, con qualche eccezione. Avremo infatti comunque l'ingresso di umide correnti sud-occidentali che 'sporcheranno' i cieli con della nuvolosità irregolare soprattutto sulle tirreniche e isolati brevi piovaschi non esclusi su Liguria centro-orientale, alta Toscana e Sardegna. In Valpadana avremo inoltre nubi medio-basse e locali nebbie, il tutto in un contesto termico più freddo rispetto al weekend. Una situazione di stallo che potrebbe protrarsi fino a fine mese con le grandi perturbazioni che non riusciranno ad entrare con decisione sulla nostra Penisola. Resta tuttavia l'incognita di una possibile irruzione fredda dalla Russia tra il 22 e il 24, che necessita tuttavia di conferme e con conseguenze tutte da valutare. 

Per maggiori dettagli consultate la sezione  meteo Italia

Per le temperature previste potete consultare anche le nostre mappe termiche

I dettagli sui venti attesi nell'apposita sezione 

Controlla la concentrazione di inquinanti prevista sulla tua zona, consulta l'apposita sezione

Segnala il tempo della tua città, diventa meteoreporter! 

Per monitorare il tempo in atto potete consultare anche tutti i nostri satelliti in Italia e non solo! 

Gli ultimi dati meteo da voi segnalati qui

Come potrebbe essere la Primavera 2019 in Italia? Consulta qui la tendenza 

Condividete le vostre foto meteo anche sulla nostra community, verranno pubblicate nella fotogallery

Condividete i vostri video anche sulla nostra community, verranno pubblicati nella videogallery

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati