7 dicembre 2021
ore 23:50
di Carlo Migliore
tempo di lettura
2 minuti, 25 secondi
 Per tutti

IMMACOLATA A DUE FACCE, NEVE AL NORD, TEMPORALI E BURRASCHE DI VENTO AL CENTROSUD -  L'imminente peggioramento dell'Immacolata non risparmierà davvero nessuno ma non avrà le medesime caratteristiche anzi, possiamo senz'altro dire che l'Italia sarà spaccata in due tra condizioni di maltempo pienamente invernale al Nord con neve anche abbondante fino in pianura e condizioni più tardo autunnali con piogge, temporali e venti forti al Centro Sud. Andiamo dunque a identificare meglio queste due situazioni:

MALTEMPO INVERNALE AL NORD CON NEVE FINO IN PIANURA - La neve interesserà  tutto il settore padano centro occidentale su una lunghezza di 200-250km. I quantitativi maggiori sono attesi sul Piemonte fino a 5-15cm, localmente superiori su alessandrino, in Lombardia 5-15cm, localmente superiori tra lodigiano e pavese, stessa cosa sul Piacentino in Emilia. Più a est il cuscino freddo sarà messo in difficoltà dall'arrivo delle correnti meridionali e la quota neve sarà strettamente dipendente dalle condizioni locali. Neve a quote molto basse anche sulla Liguria centrale e occidentale, non esclusa anche fino al piano o mista nella zona di Genova. (qui un maggiore dettaglio sugli accumuli e le zone coinvolte)

MALTEMPO AUTUNNALE AL CENTRO SUD CON TEMPORALI E BURRASCHE DI LIBECCIO - L'altra faccia della medaglia, caratterizzata da forti condizioni di maltempo ma di stampo più autunnale interesserà le regioni centro meridionali. Previste piogge battenti, anche a carattere di temporale o di nubifragio sulla fascia tirrenica centrale tra Toscana, Lazio ed entro fine giornata anche in Campania. La fascia adriatica resterà sottovento alle forti correnti di libeccio con schiarite anche ampie. Anche la Sicilia e l'estremo Sud saranno più protetti da una maggiore presenza anticiclonica in attesa di un peggioramento più importante per giovedì

METEO GIOVEDÌ 9 DICEMBRE: Nord, al mattino ancora qualche nevicata fino a bassa quota, localmente ancora al piano ma senza accumuli significativi tra Emilia Romagna e Triveneto, maggiori aperture altrove. Tra pomeriggio e sera ultimi fenomeni tra basso Veneto e Friuli in esaurimento. Ampie aperture altrove. Centro, variabile a tratti instabile con schiarite ed annuvolamenti associati a brevi rovesci o isolati temporali, più probabili sulle regioni tirreniche. Neve in Appennino in calo fino a 700-800m. Sud, spiccata instabilità con rovesci e temporali intermittenti, soprattutto sul basso Tirreno. Neve in Appennino dai 900-1000m in calo a 700m la sera. Temperature in calo al Centro Sud, in lieve aumento al Nord. Venti forti tra NO e O/SO. Mari molto mossi o agitati.

Venerdì nuovo impulso di aria artica con rinnovato maltempo, tornano i temporali al Centro-Sud e la neve a bassa quota o in piano al Nord. Qui tutti i dettagli fino al weekend


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati