29 gennaio 2019
ore 12:51
di Edoardo Ferrara
tempo di lettura
3 minuti, 9 secondi
 Per tutti

AGGIORNAMENTO METEO, IMPULSO POLARE E PROFONDO CICLONE MEDITERRANEO TRA MERCOLEDI' E GIOVEDI' - Proprio in queste ore, ben visibile anche dal satellite, un intenso impulso polare direttamente dalla Groenlandia sta affondando il colpo su Isole Britanniche e Francia con neve anche in pianura ( come nel caso di Parigi ). Questo impulso viaggia di gran carriera verso Sud e si getterà letteralmente sul Mediterraneo centro-occidentale tra mercoledì e giovedì. Un simile affondo darà vita ad un intenso ciclone mediterraneo il cui minimo di bassa pressione potrebbe raggiungere valori davvero notevoli, anche sotto i 980 hPa, grossomodo tra Sardegna e Mar Tirreno. Un simile vortice, oltre a riportare condizioni di maltempo su diverse regioni d'Italia dopo le piogge e le nevicate di martedì, sarà anche responsabile di venti a tratti tempestosi sui nostri mari e sulle Isole Maggiori, dove si attendono raffiche di Ponente e Maestrale superiori ai 100km/h. Le temperature subiranno inoltre un generale calo con clima freddo, specie al Centronord, ma non sarà gelo. Le correnti infatti non proverranno dalla Siberia ma, venendo dalla Groenlandia e attraversando porzioni di terra e mare in Europa, smorzeranno parzialmente la loro caratteristica fredda. In ogni caso la neve cadrà in collina se non a tratti in pianura su alcune zone.

MALTEMPO CON PIOGGE, TEMPORALI E NEVE ANCHE IN PIANURA - Mercoledì nuove piogge e rovesci sparsi avanzeranno in primis sulla Sardegna poi Toscana, Lazio, Umbria e Campania a partire dalle coste; entro fine giornata fenomeni anche su basso Tirreno e Sicilia a partire da Ovest. Neve fino a quote di bassa collina sull'alta Toscana, entro sera anche sulla Sardegna. Precipitazioni sparse inoltre tra Emilia Romagna e Marche, specie settentrionali, con neve in collina (a tratti ancora in pianura sull'Emilia), mentre dall'Abruzzo alla Puglia e sul comparto ionico si avrà una pausa più soleggiata, in attesa di un nuovo peggioramento a fine giornata tra Abruzzo, Molise e alta Puglia. 

Marginale coinvolgimento anche del Nord con nevicate sparse fino in pianura su basso Piemonte ed entroterra ligure, ma a tratti interessamento anche della Riviera specie tra Savona e Genova; qualche debole nevicata anche sul Triveneto fino in pianura. Entro sera qualche fiocco di neve potrà risalire anche la restante pianura piemontese e lombarda; nevicate un poco più incisive tra astigiano, alessandrino e pavese. 

Giovedì il maltempo tenderà a concentrarsi su adriatiche, Sud e Isole Maggiori dove ci attendiamo i fenomeni più intensi; precipitazioni in graduale attenuazione invece su Toscana e alto Lazio. Neve talora copiosa sull'Appennino mediamente oltre i 500-1000m, così come in Sicilia, ma a tratti più in basso su Sardegna, alta Toscana e Marche. Asciutto invece al Nord salvo residue nevicate in collina o a tratti ancora in pianura su Emilia Romagna e cuneese. Venerdì il maltempo dovrebbe indugiare inizialmente al Sud e medio Adriatico ma attenuandosi progressivamente. La previsione risulta estremamente complessa in quanto le precipitazioni saranno direttamente legate all'esatta collocazione del vortice ciclonico. Dunque i bollettini potranno subire ulteriori aggiornamenti e modifiche anche nel breve termine, continuate a seguirci! 

Per maggiori dettagli consultate anche la sezione meteo Italia

Per le precipitazioni previste consultate anche le nostre mappe pluviometriche 

Per le temperature previste consultate anche le apposite mappe termiche

Consulta la situazione in diretta tramite la nostra sezione satelliti e radar 

Diventa meteoreporter e segnala le tue foto e video nella nostra community

Per ulteriori dettagli consulta anche le mappe dei venti

Per seguire in diretta che tempo fa consulta la nostra sezione webcam

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati